Homepage

Casi e sentenze Casi e sentenze

Omesso versamento di ritenute operate: la responsabilità è del solo sostituto

17 Maggio 2022 | di La Redazione

CTR Sicilia, sez. XV

Acconti (d’imposta e di pagamento)

In tema di ritenuta di acconto, nel caso in cui il sostituto non versi le somme ritenute, il Fisco non può perseguire il sostituito, stante il divieto della doppia imposizione, dovendo agire in tal caso esclusivamente nei confronti del sostituto...

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Non è inammissibile il ricorso notificato e depositato in modalità analogica anziché telematica

16 Maggio 2022 | di La Redazione

CTR Lombardia

Processo telematico

Secondo la consolidata giurisprudenza della CEDU occorre sempre bilanciare l’esigenza di certezza del diritto con il diritto del singolo ad un giusto processo, così come disposto dall’art. 6 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, in base ad un ragionevole rapporto di proporzionalità....

Leggi dopo
Focus Focus

A breve disponibile la nuova Edizione de "Le imposte sui redditi nel Testo Unico"

13 Maggio 2022 | di Maurizio Leo

Imposte dirette

La nuova edizione del Commentario “Le imposte sui redditi nel testo unico” vede la luce in un momento storico particolare. In Parlamento si sta discutendo, con non poche difficoltà, la delega di riforma del sistema fiscale che interessa anche il comparto dell’imposizione sui redditi (personali e societari). Non è la prima volta, dai lontani anni settanta, che vengono presentati disegni di legge di revisione e riordino del nostro ordinamento tributario, ma quasi sempre le ambiziose aspettative in essi contenute sono rimaste deluse. Verrebbe da dire che i progetti di riforma fiscale sono assimilabili alla celebre opera del drammaturgo Samuel Beckett “Aspettando Godot” che, nel teatro dell’assurdo, costruisce la trama sulla condizione dell’attesa. Un’attesa che, però, nel nostro caso, limita la normale produzione normativa a interventi spesso estemporanei e stagionali e fa svolgere un ruolo di supplenza agli arresti della giurisprudenza e alla prassi dell’Amministrazione finanziaria, che nel loro insieme costituiscono un sistema para-legislativo con cui gli addetti ai lavori si devono necessariamente confrontare.

Leggi dopo
Focus Focus

Domanda di rimborso e 'dies a quo' di decadenza alla luce della Giurisprudenza della CGUE

12 Maggio 2022 | di Domenico Chindemi

Giurisdizione e competenza

Viene individuato il termine per l'esercizio del diritto al rimborso di un'imposta che sia stata dichiarata, in epoca successiva all'indebito versamento, incompatibile con il diritto comunitario da una sentenza della Corte di Giustizia e cioè se decorra dalla data del versamento o da quella in cui è intervenuta la pronuncia che ne ha sancito la contrarietà all'ordinamento comunitario.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Le prestazioni educative erogate da Enti di formazione “Formatemp” sono imponibili e non esenti IVA

12 Maggio 2022 | di Massimo Romeo

CTP Milano

IVA

La disciplina domestica considera esenti Iva le prestazioni educative inerenti l'aggiornamento, la riqualificazione e la riconversione professionale, rese da istituti o scuole riconosciuti da pubbliche amministrazioni. Non rientrano nel regime speciale di esenzione, da un punto di vista soggettivo, le prestazioni educative fatturate alle Agenzie per il lavoro da parte degli Enti di formazione accreditati presso il Fondo “Forma.Temp”. Ciò in quanto le prestazioni esenti devono essere rese da istituti o scuole riconosciuti da pubbliche amministrazioni e il riconoscimento su Enti diversi dalle scuole deve riguardare non solo l'Ente, ma anche l'attività formativa e i singoli corsi prestati dallo stesso agevolato: l'accreditamento presso il Fondo non è sufficiente ad integrare il requisito soggettivo prescritto dalla legge.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Deducibilità compensi amministratori e verbale assemblea

06 Maggio 2022 | di Matteo Pillon Storti

Cass. Civ., sez. trib.,

Deduzioni IRAP da IRES

In tema di redditi d'impresa, non è deducibile, per difetto dei requisiti di certezza e di oggettiva determinabilità del costo di cui all'art. 109 TUIR, la spesa sostenuta da una società di capitali per i compensi agli amministratori - non stabiliti nell'atto costitutivo - in mancanza di una esplicita delibera assembleare preventiva...

Leggi dopo
Focus Focus

L'efficientamento dell'azione amministrativa. La ragionevole durata del procedimento amministrativo

05 Maggio 2022 | di Daniela Mendola

Statuto del contribuente

Tra la Pubblica Amministrazione ed il cittadino si instaura, per effetto dell'avvio del procedimento amministrativo, un rapporto giuridico, fonte di diritti e di obblighi a carico di entrambe le parti. Ab origine, precedentemente alla emanazione della l. n. 241/90, la Pubblica Amministrazione si poneva in una posizione di supremazia-privilegio nei confronti del cittadino. Risultava, allora, escluso che tra le parti potesse sussistere una relazione...

Leggi dopo
Focus Focus

Giustizia tributaria: le ragioni di una riforma

02 Maggio 2022 | di Stanislao De Matteis, Alberto Liguori

Riforma del processo tributario

In occasione del parere espresso sui vari disegni di legge pro tempore presentati sulla riforma dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria, in esordio, così si osservava il 22 ottobre 2019...

Leggi dopo
Focus Focus

La prescrizione dei crediti tributari … “una storia infinita” …

29 Aprile 2022 | di Massimo Romeo

CTP Pavia,

Prescrizione

La sentenza delle Corte di Cassazione, a Sezioni Unite (n. 23397 del 17 novembre 2016) sembrava aver definitivamente “chiuso la partita” sull'annosa questione della prescrizione dei crediti tributari (quinquennale o decennale?). Tale pronuncia, anche se riferita ad un contesto relativo ai contributi previdenziali, avrebbe chiarito che «la conversione dell'eventuale termine di prescrizione breve in quello ordinario decennale (ex art. 2953 c.c.) non si applica in caso di mancata impugnazione di un atto impositivo o di un atto della riscossione ma solo quando passa in giudicato una sentenza».

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Esenzione IMU per il coltivatore diretto anche se titolare di pensione

22 Aprile 2022 | di Massimo Romeo

CTR Lombardia, Milano

IMU

I contribuenti che continuano a soddisfare i requisiti per poter essere considerati coltivatori diretti/IAP possono usufruire delle agevolazioni IMU a loro riservate anche se già pensionati. Così si pronuncia la CTR per la Lombardia con la sentenza n. 623 del 23 febbraio 2022.

Leggi dopo

Pagine