Homepage

News News

Il Fisco può utilizzare documenti rinvenuti in una valigetta aperta in assenza di autorizzazione e di informazione al titolare?

23 Aprile 2021 | di La Redazione

Cass. Civ., sez. trib.

Verifiche fiscali

Nel caso di apertura di una valigetta reperita in sede di accesso, la mancata autorizzazione di cui all’art. 52, comma 3, d.P.R. n. 633/1972, può essere superata dal consenso prestato dal titolare del diritto? In tale ipotesi, il consenso può dirsi libero ed informato anche qualora l’Amministrazione finanziaria non abbia informato il titolare del diritto della facoltà di farsi assistere da un professionista di fiducia? Ed infine, la mancata osservanza dei due oneri, comporta l’inutilizzati dei documenti rinvenuti?

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Rimessa alle SS.UU. la questione sulla natura della cartella ex art. 36-bis

23 Aprile 2021 | di Antonio Scalera

Cass. Civ., Sez. trib.,

Cartelle esattoriali

Pur aderendosi all'orientamento interpretativo secondo cui, in caso di cartella di pagamento emessa a seguito di controllo automatizzato, l'atto non rappresenta la mera richiesta di pagamento di una somma definita con precedenti atti di accertamento, autonomamente impugnabili e non impugnati, ma riveste anche natura di atto impositivo, appare opportuno l'intervento delle Sezioni Unite che ponga fine al perdurante contrasto giurisprudenziale registratosi in merito alla natura della cartella ex art. 36-bis d.P.R. 29.9.1973, n. 600.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Legittima la condanna alle spese in assenza di gravi ragioni per la compensazione delle stesse

23 Aprile 2021 | di La Redazione

CTR Lombardia

Spese di lite

L’alea del processo grava sulla parte soccombente, perché è quella che ha dato causa alla lite, non riconoscendo o contrastando il diritto della parte vittoriosa, sicchè su di essa gravano le spese di lite, salvo l’ipotesi in cui ricorrano “gravi ed eccezionali ragioni”, le quali possano giustificare la compensazione delle spese di lite.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Non abusive le operazioni supportate da valide ragioni extra-fiscali non marginali

22 Aprile 2021 | di La Redazione

CTR Veneto

azioni e quote

Non configura operazione abusiva e, quindi, non può essere riqualificata in operazione di leverage cash out la sequenza negoziale di affrancamento delle partecipazioni e cessione di azioni proprie alla società, in quanto la stessa è stata posta in essere ricorrendo a strumenti ordinari...

Leggi dopo
News News

L'appello sulla richiesta di cancellazione dell'ipoteca deve coinvolgere anche l’ente esattore, se convenuto in primo grado

22 Aprile 2021 | di Massimiliano Summa

Cass. Civ., sez. III

Giudizio di appello

Qualora, di fronte all’iscrizione di ipoteca da parte di un esattore, il soggetto contro cui l’iscrizione sia avvenuta, proponga domanda di accertamento dell’illegittimità dell’iscrizione assumendo l’inesistenza della pretesa per cui l’iscrizione è avvenuta e convenendo sia l’ente titolare della pretesa di riscossione sia l’esattore, si verifica, per iniziativa dell’attore, un litisconsorzio necessario processuale, con la conseguenza che, se la domanda viene accolta ed impugni l’ente, la causa è inscindibile e l’impugnazione deve coinvolgere ai sensi dell’articolo 331 c.p.c. anche l’esattore.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Ancora sull’esenzione IMU per l’abitazione principale nel caso di coniugi residenti in comuni diversi

22 Aprile 2021 | di Vincenzo Fortunato

Cass. Civ.

IMU

In tema ICI, ai fini della spettanza della detrazione prevista per l’abitazione principale dall’art. 8, comma 2, d.lgs. n. 504/1992, non basta che il coniuge abbia trasferito la propria residenza nel comune in cui l’immobile è situato, ma occorre che in tale immobile si realizzi anche la coabitazione tra i coniugi, poiché ciò che assume rilevanza ai fini dell’esenzione è la residenza della famiglia e non dei singoli coniugi. In tema di IMU, l’esenzione prevista per la casa principale dall’art. 13, comma 2, del d.l. n. 201/2011, richiede non soltanto che il possessore e il suo nucleo familiare dimorino stabilmente in tale immobile, ma altresì che vi risiedano anagraficamente.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Transfer pricing: necessaria la comparabilità delle transazioni

21 Aprile 2021 | di Fabio Gallio

CTP Milano, 29 dicembre 2020

Gruppi di società

In materia di transfer pricing l'Ufficio, per potere contestare i prezzi di trasferimento all'interno di un Gruppo multinazionale, deve procedere con l'analisi di transazioni comparabili, sia in termini di prodotti, che in termini di mercato. E questo anche nel caso in cui venga scelto il metodo c.d. “TNMM”.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Notifica con il rito dell’irreperibilità telematica, l'assenza di un valido indirizzo presso il registro INI-PEC la rende invalida

20 Aprile 2021 | di La Redazione

CTP Napoli

PEC

L’asserita notifica della cartella impugnata, eseguita a mezzo PEC, con il rito dell’irreperibilità telematica in assenza di un valido indirizzo di posta elettronica certificata presso il registro INI-PEC, non è valida perchè non provata.

Leggi dopo
Focus Focus

Esports e fisco: il nuovo binomio del gaming

20 Aprile 2021 | di Giancarlo Marzo, Irene Barbieri

Redditi diversi

Se pensate che lo sport si giochi ancora su un campo da calcio o da tennis, in una pista ciclabile o su un ring di pugilato, allora siete decisamente fuori strada. Già, perché nell'era dei social e del digitale, anche lo sport si veste di tecnologia: le competizioni sportive si giocano sul web, a colpi di joystick e dirette streaming, dietro lo schermo di un PC o tramite le più famose console di gaming. Singoli giocatori o intere squadre di giocatori, i cd. gamers o più in generale streamers, si sfidano nell'uso di videogiochi su piattaforme digitali, davanti a una platea di utenti, i cd. followers, uniti nel nome di una stessa passione, oltre qualsiasi barriera fisica. Si tratta della nuova frontiera dell'entertainment legato allo sport che, partendo dalla Corea del Sud, si è diffuso a macchia d'olio in tutto il mondo, conquistando definitivamente anche l'Italia.

Leggi dopo
News News

Irreperibilità relativa del contribuente e prova indefettibile del perfezionamento della notifica

16 Aprile 2021 | di La Redazione

Cass. Civ., SS. UU.

Comunicazioni e notificazioni

In tema di notifica di un atto impositivo ovvero processuale tramite il servizio postale secondo le previsioni della legge 890/1982, qualora l'atto notificando non venga consegnato al destinatario per rifiuto a riceverlo ovvero per temporanea assenza del destinatario stesso ovvero per assenza/inidoneità di altre persone a riceverlo, la prova del perfezionamento della procedura notificatoria può essere data dal notificante esclusivamente mediante la produzione giudiziale dell'avviso di ricevimento della raccomandata che comunica l'avvenuto deposito dell'atto notificando presso l'ufficio postale (c.d. CAD), non essendo a tal fine sufficiente la prova dell'avvenuta spedizione della raccomandata medesima». Così le Sezioni Unite, con la sentenza n. 10012/21.

Leggi dopo

Pagine