Homepage

Focus Focus

Il Decreto "rilancio" sopprime le rate IRAP

di Saverio Capolupo

Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34

IRAP

Con l'art. 24 del Decreto rilancio sono state soppresse le rate di saldo e acconto per i periodi d'imposta in corso al 31.12.2019 e successivo, fermo restando l'obbligo di versamento, rispettivamente, dell'acconto e del saldo. Sono esclusi dal beneficio le imprese di assicurazione, gli intermediari finanziari e le società di partecipazione finanziaria e non finanziaria con ricavi e compensi superiori a 250 milioni. Fermo restando che per le rate dovute può essere utilizzato il c.d. versamento lungo, il beneficio fiscale è subordinato al rispetto dei limiti e delle condizioni di cui alla Comunicazione della Commissione 19 marzo 2020 C(2020) 1863. In merito, mentre per taluni aspetti i richiamati limiti e condizioni sono chiari, per altri è necessario che l'Agenzia delle entrate in sede di emanazione della circolare esplicativa fornisca precisi chiarimenti al fine di perimetrare correttamente la portata del beneficio.

Leggi dopo