News

News su Avviso di accertamento

La confessione stragiudiziale legittima l'accertamento dell'Amministrazione

12 Novembre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 11 novembre 2015, n. 23031

Avviso di accertamento

I Giudici della Corte, con sentenza n. 23031/2015, hanno confermato il principio logico-giuridico in virtù del quale l'accettazione da parte del contribuente, in contraddittorio con i verbalizzanti, di una data percentuale di ricarico può essere apprezzata come confessione stragiudiziale, risultante proprio dal processo verbale sottoscritto, ed è quindi tale da legittimare l'accertamento dell'ufficio.

Leggi dopo

Dirigenti illegittimi: dalla Cassazione la svolta definitiva

10 Novembre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 9 novembre 2015, n. 22810
Cass. civ., sez. trib., 9 novembre 2015, n. 22803
Cass. civ., sez. trib., 9 novembre 2015, n. 22800

Avviso di accertamento

La Cassazione ritorna sulla complessa questione degli effetti degli atti tributari sottoscritti dai c.d. dirigenti dichiarati “decaduti” con la nota sentenza della Corte Cost., n. 37/2015, fornendo in maniera compiuta e definitiva i principi di diritto applicabili alla controversa tematica.

Leggi dopo

Dirigenti illegittimi: la Cassazione giunge ad un altro approdo

30 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 28 ottobre 2015, n. 21992

Avviso di accertamento

Con sentenza del 28 ottobre 2015, n. 21922, la Suprema Corte aggiunge un altro tassello al complesso mosaico delineatosi nella giurisprudenza di merito con riguardo agli effetti degli atti tributari sottoscritti dai dirigenti dichiarati illegittimi dalla nota sentenza della Corte Cost. n. 37/2015.

Leggi dopo

Seppur non motivato è valido l'avviso contenente dati certi ed incontestati

19 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 14 ottobre 2015, n. 20649

Avviso di accertamento

L’avviso di accertamento contenente i soli indici di capacità contributiva, anche se non motivato, è comunque valido. L’Amministrazione Finanziaria, in altre parole, è dispensata da ogni prova ulteriore rispetto ai fatti indicativi di capacità contributiva posti alla base della pretesa tributaria.

Leggi dopo

Annullabile l'accertamento basato sulla confessione stragiudiziale dei maggiori ricavi

14 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 9 settembre 2015, n. 20259

Avviso di accertamento

L’accertamento basato sulle affermazioni di maggiori ricavi confessate dall’imprenditore può essere annullato, sebbene la confessione stragiudiziale costituisca prova diretta e non indiziaria.

Leggi dopo

Non è impugnabile l’accertamento divenuto definitivo

06 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 1 ottobre 2015, n. 19607

Avviso di accertamento

La Cassazione, con la sentenza n. 19607/2015, ha accolto il ricorso dell’Agenzia: nel D.L. n. 106/2005 non si fa menzione delle iscrizioni a ruolo derivanti dagli avvisi di accertamento notificati in precedenza.

Leggi dopo

Accertamento, non è necessario indicare i motivi

28 Luglio 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 27 luglio 2015, n. 15807

Avviso di accertamento

Nell’ordinanza n. 15807/2015 della Corte di Cassazione, i Giudici hanno avvalorato le ragioni dell’Agenzia delle Entrate, affermando che in tema di accertamento delle imposte non è necessario mostrare l’autorizzazione all’acquisizione dei dati bancari.

Leggi dopo

Esecutività dell’avviso di accertamento una volta scaduto il termine per il ricorso

06 Luglio 2015 | di La Redazione

Schema di Decreto Legislativo_ Riforma della riscossione.pdf

Avviso di accertamento

Nello schema di Decreto Legislativo approvato dal Consiglio dei Ministri è previsto che la scadenza del termine di 60 giorni non renderà più automaticamente esecutivo l’avviso di accertamento.

Leggi dopo

La documentazione extracontabile inchioda il contribuente

25 Giugno 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 23 giugno 2015, n. 12930

Avviso di accertamento

I materiali non riportati nella contabilità ufficiale possono essere usati dall’Agenzia delle Entrate per gli accertamenti. Lo sancisce la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 12930/2015.

Leggi dopo

Illegittimo l’accertamento emesso ante tempus

23 Giugno 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 19 giugno 2015, n. 12778

Avviso di accertamento

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 12778/2015, ha ancora una volta affermato l’illegittimità dell’accertamento emesso prima dei sessanta giorni di tempo concessi alla parte contribuente per le osservazioni.

Leggi dopo

Pagine