News

News su Accertamento con adesione

Il Fisco non può chiedere ai soci somme diverse da quelle concordate con la società di persone

15 Aprile 2021 | di La Redazione

Cass. Civ.,

Accertamento con adesione

L'Agenzia delle Entrate non può chiedere ai soci della Sas, che non abbiano partecipato all’accertamento con adesione della società (e il cui reddito coincide pro quota con quello della società partecipata), somme maggiori e diverse da quelle con essa concordate. Deve trovare applicazione il principio costituzionale della parità di trattamento e quello della capacità contributiva.

Leggi dopo

Accertamento con adesione: applicabilità ratione temporis dell’obbligo di prestare garanzie fideiussoria

06 Agosto 2020 | di La Redazione

Cass. Civ., sez. trib.

Accertamento con adesione

L’art. 23, commi 17 e 18, d.l. n. 98/2011 (conv. in l. n. 111/2011) nell'apportare le modifiche alla disciplina di cui agli artt. 8 e 9, d.lgs. n. 218/1997 ha eliminato l’obbligo di prestare la garanzia fideiussoria, nel caso di somme dovute, per effetto dell’accertamento con adesione, con versamento rateale e per importi superiori a 50.000 euro, solo dalla sua data di entrata in vigore. È il principio affermato dalla Suprema Corte con l’ordinanza n. 16646/20, depositata il 3 agosto.

Leggi dopo

Istanza di adesione valida se spedita entro i termini anche in busta chiusa

30 Luglio 2020 | di Isabella Buscema

Cass. Civ., sez. trib.

Accertamento con adesione

L'istanza di accertamento con adesione è validamente presentata se spedita (e non anche ricevuta) entro i termini, e anche se in busta chiusa. Essa infatti è validamente spedita, in busta chiusa, con raccomandata, pur se priva di qualsiasi indicazione relativa all’atto in esso racchiuso, poiché trattasi di mera irregolarità se il contenuto della busta e la riferibilità alla parte non siano contestati; in tal caso, rileva la data di spedizione, e non quella di ricevimento da parte dell’Amministrazione finanziaria, ai fini della verifica del rispetto del termine di 60 giorni dalla notifica dell’atto impositivo per la presentazione della stessa.

Leggi dopo

Accertamento con adesione: il contribuente non partecipante non interrompe il periodo di sospensione

28 Ottobre 2019 | di La Redazione

Cass. civ.

Accertamento con adesione

Il periodo di sospensione di 90 giorni non viene interrotto anche se vi è la mancata partecipazione del contribuente all’incontro fissato per il tentativo di definizione dell’accertamento, poiché non può essere considerata una vera e propria rinuncia all’istanza di adesione.

Leggi dopo

Istanza di adesione, termini di impugnazione sospesi solo in caso di avviso di accertamento

17 Maggio 2019 | di La Redazione

Accertamento con adesione

La sospensione del termine per l’impugnazione, ai sensi dell’art. 6 del D.Lgs. n. 218 del 1997, opera solo dalla data di presentazione, da parte del contribuente, dell’istanza di adesione formulata a seguito di notifica dell’avviso di accertamento o di rettifica, non preceduto dall’invito a comparire di cui all’art. 5 del citato decreto.

Leggi dopo

Ultimo giorno per definire gli avvisi di accertamento con adesione

13 Novembre 2018 | di La Redazione

Accertamento con adesione

Nel calendario delle rottamazioni previste dal Decreto Fiscale il primo termine in scadenza è dedicato agli avvisi di accertamento con adesione.

Leggi dopo

Adesione sottoscritta e non perfezionata: vincoli inesistenti per entrambe le parti

19 Aprile 2018 | di La Redazione

Cass. civ.

Accertamento con adesione

Lai Cassazione, con l’ordinanza n. 9485/2018, ha chiarito che in tema di perfezionamento della procedura di accertamento con adesione del contribuente il pagamento della prima rata e la prestazione della garanzia non costituiscono una semplice modalità di esecuzione della procedura, ma un presupposto imprescindibile di efficacia della stessa.

Leggi dopo

L’accertamento con adesione non intacca la nozione di profitto del reato

28 Aprile 2017 | di La Redazione

Cass. pen., sez. III, 27 aprile 2017, n. 19997

Accertamento con adesione

La Cassazione ha ricordato che nei reati concernenti l’evasione dei tributi, è rimesso al giudice penale il compito di accertare e determinare l’ammontare dell’imposta evasa, attraverso una verifica che può venire a sovrapporsi o anche entrare in contraddizione con quella eventualmente effettuata innanzi al giudice tributario.

Leggi dopo

Nulla la sentenza d'appello meramente adesiva e non motivata

16 Novembre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 11 novembre 2015, n. 23063

Accertamento con adesione

La pronuncia dei giudici di appello che si dimostri “meramente adesiva” della pronuncia di primo grado, senza illustrazione delle ragioni della conferma, dovrà essere considerata nulla. Questo è quanto stabilito dai Giudici della Corte di Cassazione con la sentenza n. 23063/2015.

Leggi dopo