News

News

In G.U. il Decreto che definisce le modalità per lo stralcio automatico dei debiti fino a 5mila euro

03 Agosto 2021 | di La Redazione

Ministero dell'Economia e delle Finanze

Cartelle esattoriali

Pubblicato nella Serie Generale n. 183 della Gazzetta Ufficiale del 2 agosto 2021 il Decreto MEF del 14 luglio 2021 recante "termini e modalità di annullamento automatico dei debiti tributari di importo residuo fino a 5.000 euro risultanti da carichi affidati agli agenti della riscossione tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010".

Leggi dopo

Attuazione della pretesa tributaria tramite notifica della cartella di pagamento: giurisdizione tributaria o ordinaria?

29 Luglio 2021 | di La Redazione

Cass. civ., sez. Unite

Giurisdizione e competenza

Le Sezioni Unite hanno affrontato la questione del discrimine fra giurisdizione tributaria e giurisdizione ordinaria in ordine all'attuazione della pretesa tributaria che si sia manifestata con un atto esecutivo, alla luce del sistema del combinato disposto del d.lgs. n. 546/1992, art. 2 e del d.P.R. n. 602/1973, artt. 49 e segg., ed in particolare dell'art. 57 di quest'ultimo, come emendato dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 114/2018...

Leggi dopo

Salvo il bonus prima casa se il contribuente possiede già un immobile troppo piccolo per il suo nucleo familiare

28 Luglio 2021 | di Francesco Brandi

Cass. civ., sez. V, ord., 22 luglio 2021, n. 20981

Prima casa

Ha diritto alle agevolazioni sulla prima casa il contribuente che possieda nello stesso Comune un altro immobile inidoneo alle esigenze abitative del suo nucleo familiare in quanto di metratura esigua.

Leggi dopo

Dal Parlamento il via libera alla conversione in legge del 'Decreto Sostegni bis'

26 Luglio 2021 | di La Redazione

Crediti d'imposta per persone fisiche

Approda in Gazzetta Ufficiale, n. 176 del 24 luglio scorso, la Legge n. 106 del 23 luglio 2021 di conversione, con modificazioni, del decreto "Sostegni bis" n. 73/2021. ​Il testo finale accoglie diverse novità introdotte in sede di conversione con l'obiettivo di aiutare i lavoratori, le imprese e i cittadini che hanno subito danni economici a causa della pandemia. Tra le varie disposizioni troviamo contributi a fondo perduto, crediti d’imposta, bonus locazioni, nuovi ecoincentivi per l’auto e agevolazioni, vediamo quali sono le misure principali.

Leggi dopo

Fatture false senza un illecito profitto e nessun danno per l’Erario? Nessuna confisca

15 Luglio 2021 | di La Redazione

Cass. pen., sez. III

Emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti

La Corte di Cassazione ha sottolineato che, le fatture false in dichiarazione, che generano un credito IVA mai rimborsato e mai compensato, non consentono la confisca, risultando assente il profitto del reato.

Leggi dopo

Società di comodo: rinviata alla CGUE la mancata previsione della holding pura partecipata da società quotata all'estero

13 Luglio 2021 | di Leda Rita Corrado

Cass. civ., sez. trib.

Società di comodo

Nell'ordinanza interlocutoria n. 19381/2021 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ha sottoposto alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea la seguente questione pregiudiziale: «se gli artt. 18 (ex art. 12 TCE) e art. 49 (ex art. 43 TCE) del TFUE ostino ad una disciplina nazionale che, come l'art. 30, comma 1, n. 5, L. n. 724/1994, versione, applicabile ratione temporis, anteriore alle modifiche apportate dalla l. n. 296/2006, escluda dal regime fiscale antielusivo delle società non operative - basato sulla fissazione di standard minimi di ricavi e proventi, correlati al valore di determinati beni aziendali, il cui mancato raggiungimento costituisce indice sintomatico del carattere non operativo della società e comporta la determinazione del reddito imponibile in via presuntiva - le sole società ed enti i cui titoli siano negoziati in mercati regolamentati italiani e non anche le società ed enti i cui titoli siano negoziati in mercati regolamentati esteri, nonché le società che controllano o sono controllate, anche indirettamente, dalle stesse società ed enti quotati».

Leggi dopo

Emissione di fatture per operazioni inesistenti e detrazione IVA

09 Luglio 2021 | di La Redazione

Cass. pen., sez. III

Emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti

Le disposizioni del d.P.R. n. 633/1972, artt. 19 e 26, legittimano la detrazione IVA, da parte del cessionario, solo in relazione ad “effettive” operazioni commerciali (beni o servizi “importati od acquistati” nell’esercizio dell’attività economica) e riconducono ad unità il sistema di della rivalsa e della detrazione con la conseguenza che, in presenza di operazioni inesistenti, non si realizza l’ordinario presupposto impositivo, né la configurabilità stessa di un “pagamento a titolo di rivalsa”, né i presupposti del diritto alla detrazione di cui al d.P.R. n. 633/1972, art. 19, comma 1.

Leggi dopo

Il PNRR è legge: al centro la proroga del superbonus 110%, digitalizzazione e alta velocità

07 Luglio 2021 | di La Redazione

Legge

Riforma del processo tributario

Camera e Senato hanno dato il via libera definitivo alla legge di conversione del d.l. n. 59/2021, confermando tutte le proroghe agli interventi del superbonus 110% e tutte le misure e modifiche relative al miglioramento dell’alta velocità e della digitalizzazione.

Leggi dopo

Lo scambio di messaggi su whatsapp non prova la qualifica di amministratore di fatto della società

06 Luglio 2021 | di La Redazione

CTP Reggio Emilia

Sanzioni

È legittimo il provvedimento con cui il giudice di merito rigetta la richiesta di acquisizione della trascrizione di conversazioni, effettuate via whatsapp e registrate da uno degli interlocutori, poiché la loro utilizzabilità è condizionata «all’acquisizione del supporto telematico o figurativo contenente la relativa registrazione, al fine di verificare l’affidabilità, la provenienza e l’attendibilità del contenuto di dette conversazioni».

Leggi dopo

Fatture false, concorso di reati e giudice competente

06 Luglio 2021 | di La Redazione

Cass. pen., sez. I

Emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti

In tema di reati fiscali di falsa fatturazione, ai fini della determinazione della competenza non si deve tenere conto dei reati di pari gravità per i quali non è conosciuto il luogo di consumazione. La competenza per territorio deve dunque essere determinata alla luce del primo dei reati di pari gravità di cui è conosciuto il luogo (o i luoghi) di consumazione. In tal senso, occorre avere riguardo alla data dell’unica fattura emessa in quel periodo ovvero alla data della prima fattura tra quelle emesse nel medesimo periodo di imposta. Sono i principi affermati dalla I sez. Penale della Cassazione con la sentenza n. 25403/21, depositata il 2 luglio.

Leggi dopo

Pagine