Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Responsabilità del soggetto intermediario in caso di apposizione del visto di conformità infedele

08 Luglio 2021 | di Francesco Martin

CTP Udine

Dichiarazione infedele

Il soggetto intermediario, che appone il visto di conformità infedele, risponde per gli omessi controlli previsti dalla legge nei limiti dell'art. 39 d.lgs. n. 241/1997 e, da un punto di vista penalistico, a titolo di concorso nel reato con il soggetto agente, ex art. 110 c.p..

Leggi dopo

Agevolazioni prima casa: in caso di riacquisto infrannuale, basta la registrazione tempestiva dell’atto per non incorrere in decadenza

05 Luglio 2021 | di Aldo Natalini

Cass. civ., sez. trib.,

Prima casa

In tema di benefici cd. "prima casa", in caso di rivendita dell'immobile acquistato con imposta agevolata, la tempestiva registrazione della scrittura privata di compravendita - entro l’anno dall’alienazione del primo - di altro immobile da destinare ad abitazione principale conferisce certezza alla data di acquisto della nuova proprietà, senza che sia richiesta, altresì, la formalità della trascrizione dell’atto nei registri immobiliari affinché il contribuente non incorra nella decadenza comminata alla nota II-bis dall’art. 1, comma 4, della Tariffa, parte Prima, allegata al d.P.R. n. 131/1986, in quanto già con la stipula del contratto si produce l'effetto traslativo della proprietà.

Leggi dopo

Transazione fiscale: rientra nella giurisdizione fallimentare la cognizione sulla mancata adesione erariale

01 Luglio 2021 | di Francesco Spina

Cass. civ., sez. Unite

Transazione fiscale

Le controversie relative al mancato assenso dell'agenzia fiscale alle proposte di trattamento dei crediti tributari regolate dall'art. 182 ter della l.fall. spettano, anche con riguardo al periodo anteriore all'entrata in vigore del d.lgs. n. 14/2019, alla giurisdizione ordinaria del tribunale fallimentare, considerata l'obbligatorietà di tali proposte nell'ambito delle procedure nelle quali sono consentite ed in ragione, altresì, del disposto degli artt. 180, 182 bis e 182 ter l.fall., nel testo modificato dal citato d.lgs. n. 14/2019 e dal d.l. n. 125/2020, da cui si evince la prevalenza, con riferimento all'istituto in esame, dell'interesse concorsuale su quello tributario, senza che assuma rilievo, invece, la natura giuridica delle obbligazioni oggetto dei menzionati crediti.

Leggi dopo

È logicamente inammissibile considerare soggettivamente inesistenti operazioni mai avvenute e che, quindi, sono oggettivamente inesistenti

28 Giugno 2021 | di Ignazio Gennaro

CTR Sicilia

Emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti

La fatturazione per operazioni soggettivamente inesistenti presuppone che le operazioni siano state effettivamente effettuate ma tra soggetti diversi da quelli risultati dalla fattura: da ciò deriva l'inammissibilità logica e giuridica, di considerare soggettivamente inesistenti operazioni mai avvenute e quindi “oggettivamente” inesistenti.

Leggi dopo

Enti ecclesiastici tra TUIR e Codice del Terzo Settore. Requisiti di non commercialità e obbligo di contabilità separata

24 Giugno 2021 | di Francesca Moroni

Cass. Civ.

Enti no profit

In tema di obbligo di contabilità separata per l'ente no profit i giudici della Corte di Cassazione stabiliscono il principio per cui «il bilancio dell'ente non commerciale può essere redatto con qualsiasi metodo e conformandosi a qualsiasi schema, purchè conforme ai principi della tecnica contabile. Non sussiste, infatti, alcun obbligo di adeguarsi alle disposizioni concernenti la tipologia di bilancio prevista per le società di capitali».

Leggi dopo

L'esenzione dal pagamento IMU agli immobili concessi in comodato d'uso non è sempre possibile

21 Giugno 2021 | di Fabio Gallio

Cass. Civ.

IMU

Con l'ordinanza 1539/201, la Corte di Cassazione, ha ritenuto che non è possibile usufruire dell'esenzione IMU se l'immobile è concesso in comodato gratuito. Occupandosi di un immobile utilizzato in parte da un ente che si occupava di didattica e incassava rette per importi non simbolici, è stato sostenuto che l'esenzione sarebbe subordinata alla compresenza del requisito oggettivo, rappresentato dallo svolgimento esclusivo nell'immobile di attività di assistenza o di altre attività equiparate, e di un requisito soggettivo, costituito dal diretto svolgimento di tali attività da parte di un ente pubblico o privato che non abbia come oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali.

Leggi dopo

Agevolazione “prima casa” e abitazione di lusso

18 Giugno 2021 | di Matteo Pillon Storti

Cass. Civ., sez. VI-T

Prima casa

La Cassazione ha deciso riguardo un caso di agevolazione prima casa e abitazione di lusso. In particolare è stato riconosciuto che, in alcuni casi, è tuttora corretto, ai fini dell’imposta di registro, identificare gli immobili non di lusso non esclusivamente in base al classamento catastale degli stessi, ma anche rifacendosi ad alcuni parametri previsti dal DM 2 agosto 1969. Nel caso di specie, infatti, è stato considerato “abitazione di lusso” l’immobile situato in un’area di particolare prestigio e idonea di per sé a qualificare lo stesso come “di lusso”, facendo così venir meno i benefici fiscali per l’acquisto della cosiddetta “prima casa”.

Leggi dopo

Il principio di proporzionalità “europeo” come chiave di lettura delle sanzioni IVA. Un ulteriore step di indagine da parte della Corte di Giustizia

11 Giugno 2021 | di Gabriele Damascelli

CGUE, 15 aprile 2021 nella causa C-935/19

IVA comunitaria

Con la sentenza del 15 aprile 2021 nella causa C-935/19, la Corte di Giustizia, intervenendo nuovamente sull'applicazione del principio di proporzionalità, qui declinato al raggiungimento di un bilanciamento tra interesse erariale alla riscossione e tutela del contribuente, ha riscontrato la violazione del principio in parola in una normativa che applichi una sanzione tributaria in modo automatico a carico di colui che abbia erroneamente qualificato un'operazione esente da IVA come invece operazione soggetta all'imposta, e ciò a “prescindere” da indizi di frode e di perdite di gettito fiscale per l'Erario.

Leggi dopo

Transfer pricing interno

08 Giugno 2021 | di Giovambattista Palumbo

Operazioni con l’estero

Le transazioni tra società infragruppo residenti nel territorio nazionale, effettuate ad un prezzo diverso dal valore normale, non sono indice, di per sé, di una condotta elusiva, e non è comunque loro applicabile in via analogica la disciplina del "transfer pricing" internazionale.

Leggi dopo

Pubblica udienza soltanto su istanza di parte: la CTP di Catania solleva questione di legittimità costituzionale

03 Giugno 2021 | di Ignazio Gennaro

CTP Catania

Statuto del contribuente

La Commissione tributaria provinciale di Catania ha sollevato dinnanzi alla Consulta questione di legittimità costituzionale degli artt. 32 c. 3 e 33 del d.lgs. n. 546/1992, nonché dell'art. 30 lett. g) n. 1 della legge delega del 30 dicembre 1991 n. 413 (da cui è poi scaturito il d.lgs. 546/1992 – Codice del processo tributario) per violazione degli artt. 101, 111 e 136 della Costituzione.

Leggi dopo

Pagine