Focus

Focus su Esterovestizione

Profili applicativi in tema di esterovestizione

02 Marzo 2022 | di Giovambattista Palumbo

Agenzia delle Entrate

Esterovestizione

La disciplina dell'esterovestizione consente all'Amministrazione finanziaria di presumere, salvo prova contraria, l'esistenza nel territorio dello Stato della sede dell'amministrazione di società ed enti che detengono direttamente partecipazioni di controllo in società di capitali ed enti commerciali residenti in Italia, quando, alternativamente sono controllati, anche indirettamente da soggetti residenti nel territorio dello Stato o sono amministrati da un consiglio di formato in prevalenza da consiglieri residenti nel territorio dello Stato. Se la società non detiene partecipazioni in società italiane e non svolge funzioni di holding la presunzione non si può comunque applicare.

Leggi dopo

Verifica della tassazione in Italia dei piani di incentivazione, è necessario fare riferimento ad un criterio “pro rata temporis”

08 Giugno 2020 | di Fabio Gallio

Agenzia delle Entrate, Risposta ad interpello

Esterovestizione

Con la risposta ad interpello n. 78 del 27 febbraio 2020, l’Agenzia delle Entrata si è occupata del trattamento fiscale di un piano di incentivazione monetario e azionario a favore di lavoratori dipendenti, che possono beneficiare di alcuni regimi fiscali di favore. In particolare, un Gruppo, con sede in Inghilterra, ha intenzione di aprire una società in Italia ed ha individuato al proprio interno taluni manager non residenti, dipendenti di altre entità dello stesso Gruppo, quali possibili componenti del "management team" della società italiana.

Leggi dopo

La problematica dell'esterovestizione per le multinazionali: uno studio di Assonime

10 Agosto 2017 | di Fabio Gallio, Simone Furian

Assonime, Nota, 14 giugno 2016, n. 17

Esterovestizione

Nella Nota e studio n. 17 del 2016, Assonime affronta le principali problematiche di natura societaria e tributaria che le multinazionali incontrano. Tra gli argomenti trattati, Vi è anche quello dell'esterovestizione. Tema che riguarda le multinazionali con capogruppo in Italia che si espandono nei mercati esteri attraverso le subsidiaries. Le criticità nascono dal fatto che si contesta la riconducibilità alla potestà impositiva nazionale della subsidiary estera, quale insediamento fittizio o gestito direttamente dall'Italia. Di seguito un'attenta disamina degli Autori.

Leggi dopo

Riflessioni sull'istituto giuridico dell'esterovestizione

30 Marzo 2016 | di Elisa Manoni

Esterovestizione

Il fenomeno, noto come “esterovestizione”, di localizzazione di una società in uno Stato a fiscalità più favorevole allo scopo di sottrarsi al più gravoso regime fiscale nazionale, costituisce da sempre vexata quaestio nell'ambito del diritto tributario. L'istituto viene considerato, dalla dottrina e dalla giurisprudenza, ora come fenomeno di violazione di norme tributarie (id est, quale manifestazione di pratiche evasive), ora quale modalità di aggiramento del dato normativo (id est, come concretizzazione di condotte elusive/abusive). Considerata l'incertezza che regna sul punto e l'importanza della tematica in esame, con il presente intervento si cercheranno di individuare i profili peculiari e distintivi dell'esterovestizione e di dare veste giuridica all'istituto de quo.

Leggi dopo