Focus

Focus

La riforma del processo tributario è giunta in porto. Ed ora?

12 Agosto 2022 | di Andrea Carinci

Riforma del processo tributario

Alla fine, quando oramai la fiducia pareva esaurita, nelle intemperanze di una fine anticipata della Legislatura, la riforma è passata. Il testo, dopo il Sentato, è stato infine approvato anche alla Camera e la riforma della giustizia tributaria è giunta in porto.

Leggi dopo

La parziale deducibilità dell'IRAP dall'IRES alla luce del principio di ragionevolezza

08 Agosto 2022 | di Antonio Rosato

Deduzioni IRAP da IRES

La Corte Costituzionale ha individuato il principio di ragionevolezza ex art. 3 Cost. quale parametro fondamentale per valutare la coerenza delle scelte discrezionali del legislatore tributario rispetto a un presupposto d'imposta stabilito ex ante. Questo percorso logico è stato adoperato più volte dai giudici, non solo per quanto concerne le norme con cui sono istituite o regolate specifiche forme di tassazione, ma anche, come dimostrato in alcune importanti pronunce, dal lato dei meccanismi di determinazione della base imponibile.

Leggi dopo

Applicativo VE.R.A. alla ricerca delle posizioni a rischio

05 Agosto 2022 | di Liliana Peruzzu

Evasione fiscale

L'applicativo VE.R.A. - grazie ad un algoritmo - consentirà, tramite l’incrocio dei dati, di definire delle liste selettive di contribuenti basati sull’utilizzo integrato delle informazioni comunicate dagli operatori finanziari all’Archivio dei rapporti finanziari e degli altri elementi presenti in Anagrafe tributaria.

Leggi dopo

Modello di organizzazione e gestione ex d.lgs. 231/2001: rischio fiscale di esclusione degli effetti del duplice (anzi triplice) binario sanzionatorio

02 Agosto 2022 | di Fabio Gallio, Simone Furian, Laura Zanellato

Emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti

Con l'inserimento dei reati tributari nel novero dei reati presupposto della responsabilità degli enti ex d.lgs. n. 231/2001, anche la società è chiamata a rispondere penalmente se tali reati sono stati commessi “nel suo interesse o a suo vantaggio” [come ha precisato la Suprema Corte, nei reati tributari, il profitto del reato, confiscabile anche nella forma per equivalente, è costituito da qualsivoglia vantaggio patrimoniale direttamente conseguito alla consumazione del reato e può, dunque, consistere anche in un risparmio di spesa, come quello derivante dal mancato pagamento di tributi, interessi e sanzioni dovuti a seguito dell'accertamento del debito tributario (ex pluribus, Cass. Pen., SS.UU., 31 gennaio 2013 – 23 aprile 2013, n. 18374)] da soggetti apicali o ad essi sottoposti.

Leggi dopo

Note ultime sulla riforma della giustizia tributaria

29 Luglio 2022 | di Massimo Scuffi

Riforma del processo tributario

Gli oltre 200 emendamenti che - con le audizioni programmate delle Commissioni parlamentari congiunte – hanno costellato l’iter di approvazione del progetto di riforma della giustizia tributaria (DdL 17 maggio 2022) il quale - nonostante la sfiducia ricevuta dal governo Draghi - dovrebbe proseguire dopo la pausa estiva in vista dell’attuazione del PNRR, hanno migliorato l’impianto originario della proposta riformatrice fornendo una lettura più corretta, specie sul piano costituzionale, dei passaggi ordinamentali più rilevanti per l’avvio del nuovo sistema.

Leggi dopo

Giuridicamente inesistente la notifica telematica dell'atto effettuata dall'Ufficio da un indirizzo PEC non presente in un pubblico elenco

28 Luglio 2022 | di Massimo Romeo

PEC

L'art. 60 del d.P.R. 600/1973, concernente la notifica degli atti tributari, viene a sua volta richiamato espressamente dalla disciplina inerente la riscossione (art. 26, d.P.R. 602/1973).

Leggi dopo

Gioco legale: l’insensata demonizzazione dell’unico presidio contro l’illegalità

25 Luglio 2022 | di Giancarlo Marzo

Redditi diversi

A venticinque anni da quell’Italia Norvegia del 27 giugno 1998 che ha consacrato, anche in Italia, alla legalizzazione del gioco gestito dalla Stato, si può fare un bilancio di ciò che è stato, ragionare su come poteva essere ed individuare le migliori strategie per il futuro. In questi cinque lustri c’è stata una trasformazione degli usi costumi sociali senza precedenti. L’avvento del world wide web ha messo in contatto persone localizzate alle parti opposte del globo che, in passato, non si sarebbero mai neppure incrociate. Connessioni immediate e scambi di esperienze che, certamente, hanno determinato maggiore apertura al cambiamento.

Leggi dopo

Note di variazione in diminuzione IVA in caso di procedure concorsuali: le risposte dell'AdE durante Telefisco

22 Luglio 2022 | di Fabio Gallio

IVA

A seguito dell'evento Speciale Telefisco del 15 giugno 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito alcune risposte in tema di fattura elettronica e adempimenti Iva. Tra queste, ve ne sono due che interessano le variazioni in diminuzione ex art. 26 d.P.R. n. 633/1972, da emettere a seguito di procedure concorsuali.

Leggi dopo

Bonus fiscali: emanate ulteriori istruzioni

19 Luglio 2022 | di Saverio Capolupo

Agenzia Entrate, Circolare, 23 giugno 2022 n. 23/E

Crediti d'imposta per persone fisiche

L’indebito utilizzo di bonus fiscali solleva perplessità, dubbi, sconcerto e, soprattutto, determina illegittimi arricchimenti a danno della collettività. È davvero incomprensibile che non sia stato previsto il rischio di frodi e, soprattutto, non siano stati introdotti “paletti” che consentissero di operare riscontri prima di erogare le somme richieste. Con una recente circolare è stata esclusa in ogni caso la possibilità di compensare i crediti inesistenti sicché quelli illegittimamente compensati saranno oggetto di recupero secondo i principi generali, ferma restando la possibilità di ravvedimento, oltre alle sanzioni ed interessi. È pertanto, irrilevante se il credito sia stato acquistato o meno in buona fede dal cessionario.

Leggi dopo

Le nuove prospettive del diritto tributario: la giustizia predittiva

06 Luglio 2022 | di Daniela Mendola

Cosa giudicata

L'evoluzione dei rapporti tra la Pubblica Amministrazione ed il cittadino ha determinato l'attribuzione in favore dei cittadini del compito, originariamente affidato alla sola amministrazione, di dichiarare l'ammontare delle proprie ricchezze secondo un principio di autotassazione.

Leggi dopo

Pagine