Casi e sentenze

Casi e sentenze

Imposta di registro: applicazione retroattiva dell’art. 20 TUR

06 Dicembre 2021 | di La Redazione

CT II Trento

Imposta di registro

La nuova formulazione dell’art. 20 T.U.R non consente più di riqualificare gli atti sulla base di elementi esogeni. La sostituzione della locuzione: “degli atti presentati” con la locuzione “dell’atto presentato” e l’integrazione in calce...

Leggi dopo

Illegittima l’iscrizione nei ruoli straordinari in presenza di sentenza che annulla l’atto impositivo

03 Dicembre 2021 | di La Redazione

CTR Sicilia, Palermo

CTR Sicilia, Palermo, sez. X, 28 giugno 2021, n. 6257.pdf

Atti del processo

L’iscrizione nei ruoli straordinari dell’intero importo delle imposte, degli interessi e delle sanzioni risultante dall’avviso di accertamento non definitivo, prevista in caso di fondato pericolo per la riscossione, trova fondamento nell’atto impositivo.

Leggi dopo

Cessione di immobile e pagamenti successivi: occorre la dichiarazione sostitutiva di atto notorio per l’indicazione delle modalità di pagamento

02 Dicembre 2021 | di La Redazione

CT II Trento

Abitazione

Il principio secondo cui in caso di cessione di un immobile le parti hanno l’obbligo di rendere apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà recante l’indicazione analitica delle modalità di pagamento del corrispettivo...

Leggi dopo

Non assume valenza di riconoscimento del debito il contenuto di “tabulati” informali

29 Novembre 2021 | di La Redazione

CTR Lazio, Roma

Prescrizione

Il riconoscimento del debito, al fine della interruzione della prescrizione, ex art. 2944 c. c., è configurabile in presenza dei requisiti della volontarietà, della consapevolezza, della inequivocità, della esternazione e della recettizietà.

Leggi dopo

Con la rinuncia all’eredità nessuna responsabilità per i debiti tributari del de cuius

22 Novembre 2021 | di La Redazione

CTR Campania, Napoli

Eredità giacente

Nel caso di debiti del de cuius di natura tributaria, l’accettazione dell’eredità è una condizione imprescindibile affinché possa affermarsi l’obbligazione del chiamato a risponderne: non può quindi ritenersi obbligato chi abbia rinunciato all’eredità.

Leggi dopo

La segregazione dei beni e dei diritti in trust non è atto tassabile ai fini dell’imposta sulle donazioni

15 Novembre 2021 | di La Redazione

CTR Emilia-Romagna

CTR Emilia Romagna, Bologna, sez. I, 2 agosto 2021, n. 1013.pdf

Imposta sulle successioni e donazioni

I vincoli di destinazione non sono tassabili, ai fini dell’imposta sulle donazioni, all’atto della segregazione dei beni e dei diritti, dovendo attendersi (ai fini della tassazione) il successivo trasferimento dei predetti ai beneficiari.

Leggi dopo

Non abusive le operazioni di leveraged cash out dettate da esigenze di riorganizzazione societaria

11 Novembre 2021 | di La Redazione

CT II Trento

Società di capitali

L’operazione di leveraged cash out non può considerarsi abusiva qualora, benché si consegua un risparmio fiscale, vengano realizzate finalità di ordine organizzativo...

Leggi dopo

Il principio di non contestazione vale solo sul piano probatorio

08 Novembre 2021 | di La Redazione

CTR Sicilia, Palermo

CTR Sicilia, Palermo, sez. X, 9 agosto 2021, n. 7315.pdf

Mezzi di prova

Nel giudizio tributario il principio di non contestazione trova applicazione sul piano probatorio, non già su quello delle allegazioni, poiché la specificità di detto giudizio comporta che la mancata presa di posizione dell’Ufficio...

Leggi dopo

Non si può detrarre l’IVA se l’operazione è antieconomica

05 Novembre 2021 | di La Redazione

CT II Trento

IVA

In tema di IVA, non è consentito all’Amministrazione rideterminare il valore delle prestazioni e dei servizi acquistati dall’imprenditore escludendo il diritto alla detrazione, salvo che dimostri l’antieconomicità...

Leggi dopo

Imposta sulla pubblicità: è soggetto passivo solo chi ritrae concreto vantaggio dalla pubblicità

02 Novembre 2021 | di La Redazione

CT II Trento

CT II Trento, sez. I, 1 settembre 2021, n. 70.pdf

Imposta sulla pubblicità

Soggetti passivi dell’imposta comunale di pubblicità sono, in via principale, colui che dispone a qualsiasi titolo del mezzo pubblicitario ed, in solido con questi, colui che produce o vende la merce o fornisce servizi oggetto della pubblicità.

Leggi dopo

Pagine