Casi e sentenze

Casi e sentenze

Tarsu/Tia: individuazione del termine di accertamento in caso di omessa dichiarazione

31 Maggio 2022 | di La Redazione

CTR Sicilia, Palermo

CTR Sicilia, Palermo, sez. VI, 23 novembre 2021, n. 10437.pdf

Omessa dichiarazione

In tema di TARSU/TIA, ai fini dell’individuazione del "dies a quo" del termine quinquennale di decadenza del potere di accertamento da parte degli enti locali, previsto dall’art. 1, comma 161, della l. n. 296 del 2006, occorre distinguere l’ipotesi di omesso versamento dell’imposta (in relazione alla quale deve farsi riferimento al termine entro cui il tributo avrebbe dovuto essere pagato) da quella di omessa dichiarazione (in ordine alla quale deve farsi riferimento al termine entro cui avrebbe dovuto essere presentata la dichiarazione omessa).

Leggi dopo

Valido l’accertamento basato solo sulle risultanze degli studi di settore

26 Maggio 2022 | di La Redazione

CTR Sicilia, Palermo

Accertamento analitico

L’Ufficio può legittimamente motivare l’accertamento sulla sola base dell’applicazione degli studi di settore, i quali costituiscono elementi dotati dei requisiti di gravità, precisione e concordanza richiesti dall’art. 39, co. 1, lett. d) e 54...

Leggi dopo

Gli Enti locali devono versare la tassa governativa per la radiofonia mobile

24 Maggio 2022 | di La Redazione

CTR Marche

Enti no profit

In tema di radiofonia mobile, gli enti locali sono tenuti al pagamento della tassa governativa sugli abbonamenti telefonici cellulari, non estendendosi ad essi l’esenzione riconosciuta...

Leggi dopo

Valido il ruolo privo di sottoscrizione

23 Maggio 2022 | di La Redazione

CTR Sicilia

Cartelle esattoriali

In tema di requisiti formali del ruolo di imposta, l’art. 12 d.P.R. n. 602 del 1973, non prevede alcuna sanzione per l’ipotesi della sua omessa sottoscrizione...

Leggi dopo

Credito R&S utilizzato in compensazione: l’incertezza normativa consente la disapplicazione delle sanzioni

19 Maggio 2022 | di La Redazione

CTP Ancona

Compensazioni

Nel caso di credito di ricerca e sviluppo utilizzato in compensazione, considerato “inesistente”, va accolta la richiesta del contribuente di disapplicazione delle sanzioni per obiettiva condizione di incertezza normativa in quanto la materia trattata presenta notevoli difficoltà di interpretazione ed applicazione delle norme...

Leggi dopo

Omesso versamento di ritenute operate: la responsabilità è del solo sostituto

17 Maggio 2022 | di La Redazione

CTR Sicilia, sez. XV

Acconti (d’imposta e di pagamento)

In tema di ritenuta di acconto, nel caso in cui il sostituto non versi le somme ritenute, il Fisco non può perseguire il sostituito, stante il divieto della doppia imposizione, dovendo agire in tal caso esclusivamente nei confronti del sostituto...

Leggi dopo

Non è inammissibile il ricorso notificato e depositato in modalità analogica anziché telematica

16 Maggio 2022 | di La Redazione

CTR Lombardia

Processo telematico

Secondo la consolidata giurisprudenza della CEDU occorre sempre bilanciare l’esigenza di certezza del diritto con il diritto del singolo ad un giusto processo, così come disposto dall’art. 6 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, in base ad un ragionevole rapporto di proporzionalità....

Leggi dopo

Credito R&S utilizzato in compensazione e presupposti per la disapplicazione delle sanzioni

19 Aprile 2022 | di La Redazione

CTP Ancona

Certificazione e compensazione dei crediti verso la p.a.

Nel caso di credito di ricerca e sviluppo utilizzato in compensazione e qualificato dall’Amministrazione finanziaria come “inesistente”, non può essere accolta la richiesta di disapplicazione delle sanzioni per obiettiva condizione di incertezza normativa per...

Leggi dopo

Atti conferimento di azienda e di cessione delle partecipazioni: si tratta di negozi giuridici distinti ai fini dell’art. 20 TUR

11 Aprile 2022 | di La Redazione

CTR Sicilia, Palermo

Imposta di registro

Gli atti di conferimento d’azienda e di cessione della totalità delle quote non possono essere automaticamente riqualificati come unico negozio di cessione del ramo aziendale, stante la diversità degli effetti giuridici prodotti.

Leggi dopo

Notifica dell’atto impositivo a mezzo servizio postale: è privo di rilevanza probatoria l’avviso di ricevimento “manoscritto”

07 Aprile 2022 | di La Redazione

CTP Ragusa
CTP Ragusa

Prescrizione

Nel caso di notifica di un avviso di accertamento a mezzo del servizio postale, la data di spedizione dello stesso (rilevante ai fini della verifica del rispetto del termine di decadenza dell’esercizio del potere impositivo da parte dell’Amministrazione) può essere provata dal contenuto dell’avviso di ricevimento purchè la data risulti asseverata dall’ufficio postale

Leggi dopo

Pagine