Casi e sentenze

Casi e sentenze

Reddito di lavoro autonomo e concetto di abitualità

10 Agosto 2022 | di La Redazione

CT II Trento

Redditi diversi

Maestro di sci per 4 giorni a stagione nonché dipendente pubblico non si configura attività in forma di libero professionista, rimane un’attività del tutto episodica e saltuaria, il cui compenso va dichiarato come prestazione occasionale. Questa la decisione della Commissione tributaria di secondo grado di Trento.

Leggi dopo

Operazioni oggettivamente inesistenti e onere della prova

03 Agosto 2022 | di La Redazione

CTR Friuli-Venezia Giulia, Trieste

Mezzi di prova

La Commissione tributaria regionale del Friuli-Venezia Giulia, con pronuncia dello scorso maggio ha dichiarato che spetta al contribuente l'onere di provare l'esistenza delle operazioni contestate...

Leggi dopo

L'imposta regionale sulle attività produttive e i suoi presupposti applicativi

26 Luglio 2022 | di La Redazione

CTR Puglia, Bari

IRAP

L'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) "colpisce il valore aggiunto prodotto dalle attività autonomamente organizzate"; può definirsi perciò un'imposta, non sul reddito (dunque, personale) ma reale.

Leggi dopo

Contraddittorio endoprocedimentale e accessi nei locali dove si esercita l'attività imprenditoriale

18 Luglio 2022 | di La Redazione

CTR Basilicata, Potenza

Contraddittorio

In tema di accessi, ispezioni e verifiche fiscali effettuate nei locali dove si esercita l'attività imprenditoriale o professionale, i diritti e le garanzie riconosciute al contribuente operano...

Leggi dopo

Scudo fiscale e onere probatorio

11 Luglio 2022 | di La Redazione

CTR Lazio, Roma

Scudo fiscale

Lo scudo fiscale è una eccezionale misura di agevolazione per il contribuente che, pertanto, impone al contribuente l'onere di provarne l'operatività a fronte di atti di accertamento dell'Amministrazione finanziaria, mediante la dimostrazione di una concreta correlazione oggettiva tra il reddito accertato e la provenienza delle somme...

Leggi dopo

La responsabilità solidale per le associazione sportive non riconosciute

04 Luglio 2022 | di La Redazione

CTR Lazio, Latina

Enti no profit

La responsabilità solidale, ex art. 38, c.c. di coloro che agiscono in nome per conto dell'associazione non riconosciuta, prevista per contemperare l'assenza di un sistema di pubblicità legale riguardante il patrimonio dell'ente, con le esigenze di tutela dei creditori...

Leggi dopo

Verifiche fiscali e contraddittorio endoprocedimentale: diritti e garanzie del contribuente

21 Giugno 2022 | di La Redazione

CTP Salerno, sez. VI

Contraddittorio

In tema di diritti e garanzie del contribuente sottoposto a verifiche fiscali, l'Amministrazione finanziaria è gravata di un obbligo generale di contraddittorio endoprocedimentale, la cui violazione comporta l'invalidità...

Leggi dopo

Imposte di successione: abrogato il cumulo del 'donatum' con il 'relictum' al solo fine di determinare l'aliquota progressiva

13 Giugno 2022 | di La Redazione

CTP Firenze, sez. II, 24 marzo 2022 n. 157

Imposta sulle successioni e donazioni

In tema di imposte di successione, deve ritenersi implicitamente abrogato il D.Lgs. n. 346 del 1990, art. 8, comma 4, che prevedeva il cumulo del 'donatum' con il 'relictum' (istituto del coacervo) al solo fine di determinare l'aliquota progressiva da applicare, attesa la sua incompatibilità con il regime impositivo caratterizzato dall'aliquota fissa sul valore della quota di eredità o del legato.

Leggi dopo

Annullamento d’ufficio parziale: l'ingiunzione di pagamento è illegittima se gli effetti dell'autotutela vengono disattesi

13 Giugno 2022 | di La Redazione

CTP Mantova

Autotutela

Nel caso di specie l'Ente impositore emetteva ingiunzione di pagamento, in data anteriore ha però riconosciuto che la superficie dell'immobile su cui determinare la TARI era inferiore, estensione presa in considerazione in tutti gli atti impositivi precedenti. L'Ente pur riconoscendo il suo errore nell'applicazione dell'imposta ne ha contestualmente ristretto le conseguenze applicative a soli 4 periodi affermando che per quelli antecedenti non era possibile effettuare alcun tipo di ricalcolo della TARI.

Leggi dopo

Tarsu/Tia: individuazione del termine di accertamento in caso di omessa dichiarazione

31 Maggio 2022 | di La Redazione

CTR Sicilia, Palermo

CTR Sicilia, Palermo, sez. VI, 23 novembre 2021, n. 10437.pdf

Omessa dichiarazione

In tema di TARSU/TIA, ai fini dell’individuazione del "dies a quo" del termine quinquennale di decadenza del potere di accertamento da parte degli enti locali, previsto dall’art. 1, comma 161, della l. n. 296 del 2006, occorre distinguere l’ipotesi di omesso versamento dell’imposta (in relazione alla quale deve farsi riferimento al termine entro cui il tributo avrebbe dovuto essere pagato) da quella di omessa dichiarazione (in ordine alla quale deve farsi riferimento al termine entro cui avrebbe dovuto essere presentata la dichiarazione omessa).

Leggi dopo

Pagine