Homepage

News News

Alla Corte di Giustizia la norma che impedisce la detrazione IVA alle società di comodo

15 Giugno 2022 | di Francesco Brandi

Cass. civ., sez. V

Società di comodo

Possibile violazione del diritto unionale rispetto all’indetraibilità dell’IVA prevista per le società di comodo: la norma nazionale, infatti, potrebbe violare il diritto di neutralità dell'imposta nel presupposto che l’ente rimarrebbe definitivamente inciso senza alcuna possibilità di rivalsa. Con ordinanza interlocutoria 16091 del 19 maggio la Cassazione ha rinviato la questione alla Corte di Giustizia UE.

Leggi dopo
News News

Agevolazioni prima casa e trasferimento entro i 18 mesi

15 Giugno 2022 | di La Redazione

Cass. Civ., 1° giugno 2022 n. 17867

Prima casa

In tema di imposta di registro, la fruizione delle "agevolazioni prima casa" postula, nel caso di acquisto di immobile ubicato in un comune diverso da quello di residenza dell’acquirente, che quest’ultimo trasferisca ivi la propria residenza entro il termine di diciotto mesi dall’atto, altrimenti verificandosi l’inadempimento di un vero e proprio obbligo del contribuente verso il fisco, con conseguente decadenza dal beneficio.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Imposta di registro su atti giudiziari: le “geometrie variabili” dell'onere di motivazione dell'avviso di liquidazione

14 Giugno 2022 | di Aldo Natalini

Cass. civ., sez. trib., 5 aprile 2022, n. 10898

Imposta di registro

In tema di imposta di registro su atti giudiziari definitori di procedimenti nei quali il contribuente sia stato parte, l'avviso di liquidazione può ritenersi adeguatamente motivato anche quando, riportando esso glie estremi identificativi essenziali sia dell'atto giudiziario medesimo (natura del provvedimento, ufficio emanante, estremi di ruolo e pubblicazione) sia dei criteri normativi e matematici di determinazione del dovuto (base imponibile, aliquota tariffaria, applicata ed imposta), non alleghi l'atto in sé.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Imposte di successione: abrogato il cumulo del 'donatum' con il 'relictum' al solo fine di determinare l'aliquota progressiva

13 Giugno 2022 | di La Redazione

CTP Firenze, sez. II, 24 marzo 2022 n. 157

Imposta sulle successioni e donazioni

In tema di imposte di successione, deve ritenersi implicitamente abrogato il D.Lgs. n. 346 del 1990, art. 8, comma 4, che prevedeva il cumulo del 'donatum' con il 'relictum' (istituto del coacervo) al solo fine di determinare l'aliquota progressiva da applicare, attesa la sua incompatibilità con il regime impositivo caratterizzato dall'aliquota fissa sul valore della quota di eredità o del legato.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Annullamento d’ufficio parziale: l'ingiunzione di pagamento è illegittima se gli effetti dell'autotutela vengono disattesi

13 Giugno 2022 | di La Redazione

CTP Mantova

Autotutela

Nel caso di specie l'Ente impositore emetteva ingiunzione di pagamento, in data anteriore ha però riconosciuto che la superficie dell'immobile su cui determinare la TARI era inferiore, estensione presa in considerazione in tutti gli atti impositivi precedenti. L'Ente pur riconoscendo il suo errore nell'applicazione dell'imposta ne ha contestualmente ristretto le conseguenze applicative a soli 4 periodi affermando che per quelli antecedenti non era possibile effettuare alcun tipo di ricalcolo della TARI.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Le Corti di merito bocciano la tassazione autonoma delle clausole moratorie e penali contenute in un contratto di locazione

13 Giugno 2022 | di Massimo Romeo

CTR Lombardia, Milano

Locazione

Continua il dibattito giurisprudenziale sulla legittimità o meno della ripresa a tassazione, ai fini dell'imposta di registro, delle clausole moratorie/penali contenute nei contratti di locazione considerate dall'Amministrazione finanziaria quali pattuizione autonoma. La querelle ruota intorno alla collocazione della fattispecie nel perimetro del comma 1 o del comma 2 dell'art. 21 d.P.R. 131/1986. In sostanza, mentre l'Ufficio considera tali clausole come autonome e non strutturalmente collegate al contratto principale (comma 1), i contribuenti ricorrenti, invece, ritengono che dette clausole derivino necessariamente, per la loro intrinseca natura, dal contratto principale di locazione (comma 2) e che, quindi, non debbano essere autonomamente tassata.

Leggi dopo
Focus Focus

La natura documentale del processo tributario

13 Giugno 2022 | di Daniela Mendola

Atti del processo

La giurisdizione tributaria si caratterizza per l’assenza dell’oralità-immediatezza propria dei processi a carattere dibattimentale. La prova, invero, si forma mediante l’esibizione di una apposita documentazione dalla quale risultino i fatti indicativi di capacità contributiva.

Leggi dopo
Focus Focus

Legitimatio ad causam, ad processum, e ius postulandi dell'Agente della Riscossione davanti le Commissioni. Adiectus solutionis causa e litis denuntiatio

10 Giugno 2022 | di Salvatore Labruna

Poteri istruttori del giudice tributario

La trattazione della difesa processuale dell'Agente della riscossione davanti le Commissioni tributarie postula una premessa su legitimatio ad causam (art. 10, d.lgs. 546/1992), legitimatio ad processum (succ. art. 11), e ius postulandi (succ. art. 12). La giustizia tributaria tutela il diritto soggettivo e/o l'interesse legittimo del cittadino-contribuente attraverso il “prisma” degli atti impositivi/sanzionatori/esattivi che - si assume - lo abbiano leso, la cui impugnazione è veicolo d'accesso al giudizio cognitorio sul rapporto tributario.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Fatturazione elettronica al via dal 1° luglio 2022

09 Giugno 2022 | di Matteo Pillon Storti

Società tra professionisti

Svolgo l’attività di dentista in libera professione. Ad oggi rientro nel cd. regime “forfettario”, in quanto i miei ricavi si attestano, indicativamente, a circa 55.000 € annuali. I miei clienti principali sono, innanzitutto, una clinica privata con la quale ho in essere una collaborazione stabile e, in secondo luogo, alcuni privati cittadini. Ad oggi emetto fattura cartacea. Con l’entrata in vigore di alcuni recenti decreti, da luglio 2022 sarò obbligato ad emettere fattura elettronica?

Leggi dopo
Focus Focus

Gli effetti della sanatoria dei crediti di imposta R&S sul contenzioso tributario e sul processo penale

07 Giugno 2022 | di Angelo Flaccavento

Crediti d'imposta per società di persone

La possibilità di sanare i crediti di imposta R&S recati da atti di recupero o altri provvedimenti impositivi non ancora definitivi al momento di entrata in vigore della misura agevolativa, senz'altro si riverbera sul potenziale esito dei contenziosi tributari aventi ad oggetto gli atti o provvedimenti sanati. Allo stesso modo, l'introduzione di una specifica causa di non punibilità (art. 5, comma 11, ultimo periodo, del D.L. 146/2021), che si sovrappone a quella già prevista dall'art. 13, comma 1, del D.Lgs. 74/2000, è destinata a segnare le sorti delle pendenze penali scaturite da denunce – ex art. 331 c.p.p., o comunicazioni notizie di reato – ex art. 347 c.p.p., relative all'ipotesi delittuosa prevista e punita dall'art. 10 quater del medesimo Decreto.

Leggi dopo

Pagine