Homepage

Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Il giudice tributario è tenuto a considerare la sentenza penale irrevocabile

29 Novembre 2021 | di Debora Mirarchi

Cass. Civ.

Cosa giudicata

L’accertamento compiuto in sede penale rileva anche nel giudizio tributario, allorquando vi sia coincidenza di fatti e circostanze oggetto di entrambi i procedimenti e non vi sia un’acritica estensione della pronuncia penale da parte del giudice tributario. La sentenza penale irrevocabile può essere acquisita anche d’ufficio e non è soggetta alle preclusioni processuali in materia di produzione documentale delle parti.

Leggi dopo
Focus Focus

Agevolazione “prima casa under 36”, i primi chiarimenti applicativi forniti dall'Amministrazione Finanziaria

29 Novembre 2021 | di Angelo Flaccavento

Agenzia delle Entrate

Prima casa

Con la circolare n. 12/E del 14.10.2021, l'Agenzia delle Entrate – Direzione Centrale Coordinamento Normativo, ha fornito i primi chiarimenti in ordine all'applicazione dell'agevolazione introdotta dal D.L. 25 maggio 2021, n. 73, art. 64, commi 6 e segg. In particolare, l'A.F. ha fondatamente mutato il proprio orientamento in relazione alla “reviviscenza” della tassa ipotecaria; non appare, invece, convincente la posizione espressa con precipuo riferimento all'ipotesi di co-acquisto soggetto all'imposta di registro, perché, oltre a vanificare l'applicazione della provvidenza fiscale nell'ipotesi di unico trasferimento effettuato in favore di due soggetti, uno soltanto dei quali in possesso dei requisiti di legge, determina un'ingiustificata disparità di trattamento rispetto ai trasferimenti immobiliari dello stesso tipo assoggettati a IVA.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Anche i sindaci rispondono delle indebite compensazioni?

24 Novembre 2021 | di Ciro Santoriello

Cass. pen.

Compensazioni

Il sindaco di una società che esprime parere favorevole all'acquisto di un credito fiscale inesistente, nella consapevolezza della sua inesistenza, pone in essere una condotta causalmente rilevante, quanto meno in termini agevolativi, e di rafforzamento del proposito criminoso, rispetto alla realizzazione del reato di indebita compensazione di cui all'art. 10-quater d.lgs. n. 74/2000 commesso mediante l'utilizzo dell'indicato credito fittizio.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Con la rinuncia all’eredità nessuna responsabilità per i debiti tributari del de cuius

22 Novembre 2021 | di La Redazione

CTR Campania, Napoli

Eredità giacente

Nel caso di debiti del de cuius di natura tributaria, l’accettazione dell’eredità è una condizione imprescindibile affinché possa affermarsi l’obbligazione del chiamato a risponderne: non può quindi ritenersi obbligato chi abbia rinunciato all’eredità.

Leggi dopo
Focus Focus

Debiti tributari: dagli incentivi previsti dal CCI e dal recente D.L. n. 118/2021 all'esdebitazione

22 Novembre 2021 | di Stanislao De Matteis

Riscossione coattiva

La collaborazione dell'imprenditore all'emersione anticipata della crisi viene incentivata con una serie di misure, da un lato, volte ad escludere alcune conseguenze negative (cfr. art. 12, 3° comma, CCI) e, dall'altro, volte a premiare il debitore per la gestione virtuosa della propria crisi. In quest'ultimo solco, si collocano gli artt. 24 e 25 CCI (destinati ad entrare in vigore il 31 dicembre 2023: cfr. art. 1 D.L. n. 118/2021, conv. con modifiche dalla l. n. 147/2021) che prevedono un serie di misure premiali volte ad incoraggiare l'imprenditore che utilizza tempestivamente le misure di allerta, come da attestazione a tale scopo rilasciata dal presidente dell'Organismo di composizione della crisi d'impresa (OCRI) ai sensi dell'art. 24, 2° comma, CCI.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Le operazioni di passaggio generazionale non possono essere considerate abusive

19 Novembre 2021 | di Fabio Gallio

Cass. Civ., sez. trib.,

SRL

Un'operazione di cessione di quote, preceduta dalla rivalutazione delle stesse, con il versamento di un'imposta sostitutiva, non può essere considerata abusiva del diritto tributario. Tale principio deve essere applicato nelle riorganizzazioni che hanno come scopo il passaggio generazionale e la costituzione o l'utilizzo di una holding, deputata a divenire il soggetto deputato a gestire i rapporti famigliari.

Leggi dopo
Focus Focus

Legge di Bilancio 2022: modifica alla disciplina del contributo unificato per l'iscrizione a ruolo processuale

17 Novembre 2021 | di Salvatore Labruna, Massimo Romeo

Contributo unificato

Modifica alla disciplina del contributo unificato per l'iscrizione a ruolo processuale, prevista dal testo della Legge di bilancio 2022 presentata in parlamento.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Regime fiscale dell'attività agrituristica

17 Novembre 2021 | di Matteo Pillon Storti

Regimi contabili e fiscali

Gestisco da alcuni anni un’attività di agriturismo collegata all’impresa agricola di mia proprietà (coltivazione ortaggi). Vorrei sapere se i costi sostenuti per svolgere l’attività di agriturismo – ad esempio costi telefonici, utenze varie, assicurazioni attività ecc - possono essere scaricati fiscalmente e, quindi, ridurre il reddito sul quale vengono calcolate le tasse ogni anno.

Leggi dopo
Focus Focus

Trascrizione dell'accettazione tacita di eredità esente da imposta di bollo e tassa ipotecaria secondo l'indirizzo giurisprudenziale di merito prevalente

16 Novembre 2021 | di Massimo Romeo

Eredità giacente

È vivace il dibattito giurisprudenziale, che interessa in particolare la categoria dei notai, se alla trascrizione dell'accettazione tacita di eredità si debba o meno applicare il regime agevolativo previsto dall'articolo 10, comma 3 del d.lgs. 23/2011 (rubricato “Applicazione dei tributi nell'ipotesi di trasferimento immobiliare”) il quale prevede che “gli atti assoggettati all'imposta di cui ai commi 1 e 2 e tutti gli atti e le formalità direttamente conseguenti posti in essere per effettuare gli adempimenti presso il catasto ed i registri immobiliari sono esenti dall'imposta di bollo, dai tributi speciali catastali e dalle tasse ipotecarie e sono soggetti a ciascuna delle imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di euro cinquanta”.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

La segregazione dei beni e dei diritti in trust non è atto tassabile ai fini dell’imposta sulle donazioni

15 Novembre 2021 | di La Redazione

CTR Emilia-Romagna

CTR Emilia Romagna, Bologna, sez. I, 2 agosto 2021, n. 1013.pdf

Imposta sulle successioni e donazioni

I vincoli di destinazione non sono tassabili, ai fini dell’imposta sulle donazioni, all’atto della segregazione dei beni e dei diritti, dovendo attendersi (ai fini della tassazione) il successivo trasferimento dei predetti ai beneficiari.

Leggi dopo

Pagine