Quesiti Operativi

Imponibilità IRPEF di immobile in successione

A seguito del decesso di mio padre, ho ricevuto in eredità l’immobile di sua proprietà, dove al momento risiede mia madre. Attualmente siamo proprietari dell’immobile il sottoscritto, mia madre e mio fratello per 1/3 ciascuno. Come devo dichiarare l’immobile ai fini IRPEF?

 

 

Ai sensi di quanto disposto dall’art. 540 c.c. al coniuge, anche quando concorra con altri chiamati, sono riservati i diritti di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare”.

Dal momento che l’art. 26 T.U.I.R. stabilisce che i redditi fondiari, indipendentemente dalla loro percezione, concorrono alla formazione del reddito complessivo, “dei soggetti che possiedono gli immobili a titolo di proprietà, enfiteusi, usufrutto o altro diritto reale”, nel caso di specie i figli non dovranno dichiarare detto immobile ai fini IRPEF, dal momento che risultano essere, allo stato attuale, detentori della sola nuda proprietà, essendo la madre, coniuge superstite, titolare del diritto di abitazione.

Tale indicazione è confermata dalle Istruzioni Ministeriali al Modello UNICO PF 2015, nelle quali viene altresì segnalato come il diritto di abitazione si estenda anche alle eventuali pertinenze della casa che è adibita dal coniuge superstite ad abitazione principale.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >