Focus

Reati tributari di natura dichiarativa: la responsabilità degli amministratori senza deleghe

05 Febbraio 2021 | , Omessa dichiarazione

Sommario

Premessa | Brevi cenni sui reati fiscali di natura dichiarativa | Sulla causalità nei reati omissivi propri e sul concorso di persone per omissione nel reato commissivo | Le altre ipotesi di concorso nel reato dichiarativo | L'obbligo giuridico di impedire l'evento dei consiglieri privi di delega | Riassumendo | In conclusione |

 

I reati fiscali cosiddetti dichiarativi (artt. 2, 3, 4 e 5 d.lgs. 74/2000) si perfezionano con la presentazione della dichiarazione dei redditi o dell'IVA del legale rappresentante della società, eccezion fatta ovviamente per il delitto di mancata presentazione.. Qualora la società sia rappresentata da un amministratore unico, nessun dubbio sorge in relazione alla sua responsabilità (salvo il concorso con un eventuale amministratore di fatto o un consulente fiscale), più problematico è invece il caso in cui vi sia un Consiglio di amministrazione, laddove ci si può interrogare se sussista anche una responsabilità concorsuale dei Consiglieri privi di delega.

Leggi dopo