Casi e sentenze

Raddoppio dei termini per l’accertamento di attività finanziarie all’estero

 

La presunzione di evasione stabilita, con riguardo agli investimenti ed alle attività di natura finanziaria detenute negli Stati o territori a regime fiscale privilegiato, dall’art. 12, comma 2, del d.l. n. 78/2009, non ha natura procedimentale ma sostanziale con la conseguenza che essa non ha efficacia retroattiva.

Leggi dopo