Casi e sentenze

Proposizione del giudizio di appello: il contributo unificato tributario non è raddoppiato

 

In assenza di indicazioni contenute nella Nota di Servizio del Ministero dell’Economia e delle Finanze – direzione Giustizia Tributaria prot. n. 19148 del 30 dicembre 2014 – in ordine all’applicazione del comma 1-bis dell’art. 13 d.P.R. n. 115/2002 al ricorso in appello che introduce il gravame tributario, il quale costituisce (con la maggiorazione del 50% della misura base indicata al comma 1) l'ulteriore misura sulla quale calcolare il raddoppio (complessivamente il 300% della misura base) in caso di rigetto in toto dell'impugnazione delle sentenze di prime cure, si deve ritenere che nel giudizio tributario di appello non trovi ingresso tale disposizione, prevista per i soli giudizi civili.

Leggi dopo