Casi e sentenze

In mancanza di elementi di stima l'avviamento è determinato dalle parti contrattuali

Chi compra un'azienda non compra mai il suo passato, bensì, pagando il prezzo di avviamento, compra il suo futuro. I risultati passati non hanno di per sé alcuna valenza automatica nella determinazione dell'avviamento e perciò essi entrano in considerazione solo quando, come frequentemente accade, rappresentino indicatori di trend, e quindi fattori di configurazioni previsionali sull'andamento futuro.

 

Pertanto, ai fini della determinazione del giusto imponibile in assenza di elementi o argomenti idonei a permettere la stima, in sede giudiziale, di una congrua misura dell'avviamento del ramo di azienda affittato, va asseverata la misura indicata dalle parti nel contratto.

 

 

Leggi dopo