Casi e sentenze

Il conferimento di azienda e la successiva cessione di quote non sono operazioni collegate ai fini dell'imposta di registro

 

In caso di conferimento di azienda seguito dalla cessione della partecipazione totalitaria nella società conferitaria, è assolutamente illegittimo l’operato dell’ufficio che pretende di interpretare unitariamente, attraverso la configurazione di un'unica presunta causa negoziale, quelli che sono in realtà distinti atti giuridici, assoggettati nel sistema dell’imposta di registro, che è "un’imposta di atto" a distinta ed autonoma imposizione.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >