Casi e sentenze

Discrasia tra valore del mutuo e prezzo dichiarato

29 Giugno 2016 |

CTR Emilia Romagna

Mutuo

In ipotesi di discrasia tra valore del mutuo e prezzo dichiarato, vanno rideterminati i maggiori ricavi occultati, ritenendosi censurabile l’estensione del prezzo medio di alcune transazioni a tutte le altre.

È ragionevole, dunque la presunzione di materia occultata compiuta dai verificatori nel pvc, nel quale il differenziale accertato è quello tra prezzo dichiarato ed importo del mutuo "rivisitato" con detrazione dell'IVA e di quanto analiticamente ammissibile dopo aver sentito in contradditorio gli acquirenti.

 

Leggi dopo