Casi e sentenze

Concezione duale del rapporto tributario

Il processo tributario non è annoverabile tra quelli di mera impugnazione-annullamento, bensì tra quelli di impugnazione-merito in quanto, dopo ogni “rimozione giuridica” – diversa da motivi formali – dell’atto impugnato, deve regolamentare il rapporto d’imposta con una pronuncia giurisdizionale nel merito, sostitutiva dell’atto amministrativo nella misura della suddetta rimozione, diretta a quantificare, entro i limiti fissati dai petita formulati dalle parti in causa, la giusta pretesa tributaria. (Nella specie, la CTR ha confermato la sentenza impugnata, che riconosceva il diritto al credito contestato).

 

Leggi dopo