Casi e sentenze

Cointeressenza e abuso del diritto

Nel caso di specie, la ripresa a tassazione, da parte dell'Amministrazione Finanziaria, degli oneri da cointeressenza propria, è legittima, in quanto non costituisce argomento dirimente in senso contrario la necessità di condivisione del rischio, per il semplice motivo che le due compagini societarie, pur essendo due soggetti giuridici diversi, appartengono allo stesso soggetto economico. Ne deriva, quindi, che tramite la stipula di tale contratto si è concretizzata una forma di abuso del diritto finalizzata ad un indebito risparmio di imposta.

Leggi dopo