Quesiti Operativi

Quesiti Operativi su Locazione

Contratto di locazione tardivo: la sanzione va parametrata all’imposta liquidata in sede di registrazione del contratto

11 Luglio 2018 | di Elisa Manoni

Locazione

Ho registrato tardivamente un contratto di locazione avente ad oggetto immobili ad uso diverso dall’abitativo, assolvendo l’imposta di registro nella misura dell’1 % avvalendomi dell’istituto del ravvedimento operoso, mediante pagamento spontaneo dell’imposta dovuta per la prima annualità di locazione, con la sanzione di legge commisurata all’imposta calcolata, come appena detto, sulla (sola) prima annualità. L’Ufficio ha notificato l’Avviso di Liquidazione con il quale afferma che la sanzione vada applicata su di un imponibile dato dalla somma dei canoni di locazione pattuiti per l’intera durata contrattuale ai sensi dell’art. 43, comma primo, lettera h), del d.P.R. n. 131/1986. È corretta tale pretesa?

Leggi dopo

L’impatto nel reddito d'impresa degli immobili "patrimonio" concessi in locazione

13 Ottobre 2017 | di Amedeo Mellaro

Locazione

Una società in accomandita semplice con oggetto sociale e attività principale esercitata di bar e ristorazione ambulante, in contabilità ordinaria, acquista un appartamento ctg. A03 (non strumentale né bene merce) che successivamente concede in locazione abitativa ad un privato. I ricavi relativi alla suddetta locazione, regolarmente fatturati e contabilizzati, vanno inseriti nei righi RF10 e RF39 al netto della riduzione del 5% mentre i costi relativi alle utenze, anch'essi regolarmente fatturati (come rimborsi) e contabilizzati al lordo dell'iva, indeducibili, vanno inseriti nel rigo RF11? Per quanto attiene la quota di ammortamento come la si indica? E' deducibile direttamente in bilancio oppure deve essere fatta una ripresa in aumento in UNICO?

Leggi dopo

Cessata attività nei locali ricevuti in locazione e relative problematiche

01 Settembre 2016 | di Stefano Mazzocchi

Locazione

Una società cooperativa di lavoro e servizi ha cessato l'attività nei locali ricevuti in locazione, dove era stata stabilita la propria sede (tra l'altro con disdetta al proprietario dell'immobile il giorno stesso senza alcun preavviso e con posizioni debitorie). Dalla visura storica della CCIAA pertanto risulta inattiva. Avendo i tre soci, incluso il presidente, per loro ammissione, intenzione di non adempiere ad alcun trasferimento di sede per motivi economici, come si deve attivare la proprietà dei locali, al di là della diffida legale a provvedere, che comunque avrà esito negativo, così come qualsiasi ingiunzione?

Leggi dopo

Spese di ammodernamento dell'immobile del terzo e relativa deducibilità

24 Settembre 2015 | di La Redazione

Locazione

Se e come possono essere dedotte le spese di ammodernamento, manutenzione e riparazione sostenute da un professionista su un immobile locato di proprietà di terzi?

Leggi dopo