Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

L’applicabilità del cumulo giuridico alle sanzioni per ritardato invio della fattura elettronica

31 Marzo 2020 | di Jacopo Lorenzi

Sanzioni

Nella fatturazione elettronica, il ritardato invio nel termine di dodici giorni, prevede una sanzione. È possibile il cumulo giuridico, su base trimestrale, della sanzione?

Leggi dopo

Pignoramento presso terzi: corretta tassazione dell’ordinanza di assegnazione di una somma al creditore procedente

23 Marzo 2020 | di Francesco Brandi

Imposta di registro

Ad un creditore titolare di un credito soggetto ad IVA a cui con ordinanza di assegnazione - esitata da procedura esecutiva mobiliare presso terzi - è stata attribuita una somma di una certa rilevanza, per cui l'assoggettamento all'imposta in misura proporzionale (0,50%) ovvero in misura fissa (€ 200,00) è notevolmente differente. L'Agenzia delle Entrate ha notificato l'avviso di liquidazione ritenendo dovuta l'imposta in misura proporzionale, ossia in quella dello 0,50%. Assisto un creditore titolare di un credito soggetto ad IVA a cui con ordinanza di assegnazione - esitata da procedura esecutiva mobiliare presso terzi - è stata attribuita una somma di una certa rilevanza, per cui l'assoggettamento all'imposta in misura proporzionale (0,50%) ovvero in misura fissa (€ 200,00) è notevolmente differente. L'Agenzia delle Entrate ha notificato l'avviso di liquidazione ritenendo dovuta l'imposta in misura proporzionale, ossia in quella dello 0,50%. È corretta tale quantificazione dell'imposta?

Leggi dopo

Dichiarazione redditi tardive nei 90 giorni: termini e importi da versare

25 Febbraio 2020 | di Francesco Brandi

ISA – Indici sintetici di affidabilità

Quale è il termine di presentazione delle dichiarazioni dei redditi "tardive 90 giorni" per il 2019 sia per i contribuenti non soggetti e soggetti agli ISA?

Leggi dopo

La cessione di azienda è configurabile solo quando vi è continuazione della precedente attività

21 Gennaio 2020 | di Elisa Manoni

Cessione d'azienda

Sono il legale rappresentante di una Società (la Beta) al quale è stato notificato un avviso di accertamento in cui, tra gli altri rilievi, vi è quello relativo al disconoscimento della detrazione dell’IVA per avere l’Ufficio riqualificato la cessione di singoli beni in cessione di azienda. In specie, l’Ufficio asserisce quanto segue: che i cespiti che la Società Alfa utilizza per lo svolgimento della sua attività sono stati acquistati dalla Società Beta; che la Società Alfa si è accollata ed ha pagato diversi debiti della Società Beta; che i fornitori ed i clienti delle due Società sono sostanzialmente i medesimi.

Leggi dopo

Niente TARI per l’abitazione principale che insiste su particelle diverse

13 Gennaio 2020 | di Elisa Manoni

Tari

È obbligatorio pagare la TARI su di un immobile, costituente prima casa, ma che insiste su due particelle catastali diverse?

Leggi dopo

La compensazione fiscale nel concordato preventivo omologato

30 Dicembre 2019 | di Lorenzo Gambi

Compensazioni

Concordato liquidatorio omologato. L'IVA a credito relativa al periodo post concordato può essere utilizzata in compensazione con altri tributi in presenza di cartelle a ruolo?

Leggi dopo

L’atto non diviene esecutivo prima della scadenza del termine per proporre ricorso

26 Novembre 2019 | di Elisa Manoni

Reclamo

In data 5 giugno 2019 ho provveduto a notificare ricorso reclamo con mediazione ad un Ente territoriale ed all'agente della riscossione. I termini previsti dall'art. 17-bis del D.Lgs. n. 546/1992 sono di novanta giorni dalla notifica del ricorso reclamo, con scadenza quindi (considerata la sospensione dei termini feriali) del 4 ottobre 2019 per proporre ricorso in caso di diniego, mentre devo iscrivere a ruolo il ricorso entro il 4 novembre 2019 (il 3 novembre è domenica). Ora nel caso concreto ho iscritto a ruolo il ricorso l'11.10.2019 (considerato che a partire dal 5 ottobre potevo iscriverlo) e l'Agenzia delle Entrate-Riscossione ha proceduto in data 20.10.2019 ad un pignoramento presso terzi delle somme portate dalla cartella impugnata, nonostante il termine per la iscrizione a ruolo non fosse ancora decorso.

Leggi dopo

Nessuna conseguenza per il protrarsi delle verifiche fiscali oltre i termini previsti dalla legge

15 Novembre 2019 | di Elisa Manoni

Verifiche fiscali

Ho subito una verifica fiscale, durante la quale i giorni di effettiva permanenza dei verificatori sono stati superiori a quelli previsti dalla legge: in specie, la verifica è durata dal 22 gennaio al 2 agosto 2019. Durante tale verifica, sono stati acquisiti documenti e raccolti elementi: chiedo se il protrarsi della verifica oltre i trenta giorni stabiliti dalla legge possa avere qualche conseguenza (ad esempio, non utilizzabilità del materiale raccolto).

Leggi dopo

Finanziamenti infruttiferi e Transfer Pricing

22 Ottobre 2019 | di Elisa Manoni

Interessi

A seguito di una verifica conclusasi con PVC, l’Agenzia delle Entrate ha rideterminato l’ammontare degli interessi attivi sul finanziamento concesso dalla mia Società alla partecipata bosniaca sulla base del valore normale, riprendendo a tassazione l’importo di Euro 135.106,53, a fronte di un realizzo pari ad Euro 55.000, ottenuto applicando un mark-up dell’1%. Occorre rilevare che i fondi oggetto di erogazione provenivano da una provvista specifica di scopo, procurata dal socio, infruttifera di interessi. Vi sono motivi per contestare l’avviso di accertamento?

Leggi dopo

Estinzione della società ed interruzione del processo

07 Ottobre 2019 | di Francesco Licenziato

art. 40 D. Lgs. 546/92

Giudizio di appello

Ho in corso un giudizio dinanzi ad una CTR in relazione all’IRES per una s.r.l. della quale ero socio e amministratore. La società, estinta, è stata cancellata dal Registro delle Imprese qualche mese fa, nelle more della fissazione dell’udienza. Se la società non esiste più, il giudizio prosegue o si interrompe?

Leggi dopo

Pagine