News

News

Le Entrate fanno luce sulla falcidia del credito IVA

24 Luglio 2018 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate

IVA

L’Agenzia delle Entrate ha analizzato l’evoluzione giurisprudenziale e normativa in merito al trattamento del credito IVA e delle ritenute nel concordato preventivo. La disamina nella Circolare n. 16 diramata ieri.

Leggi dopo

Nuova cartografia catastale: la giurisdizione è tributaria

24 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. un.

Giurisdizione e competenza

È del giudice tributario la giurisdizione delle controversie promosse dai singoli possessori concernenti l'intestazione, la delimitazione, la figura, l'estensione, il classamento dei terreni e la ripartizione dell'estimo fra i compossessori a titolo di promiscuità di una stessa particella, nonché le controversie concernenti la consistenza, il classamento delle singole unità immobiliari urbane e l'attribuzione della rendita catastale.

Leggi dopo

Ok alla riduzione della confisca in relazione alle rate già pagate

20 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 18 luglio 2018 n. 33389

Misure cautelari

Il contribuente che ha già intrapreso un piano di rateizzazione e chiede il dissequestro dei beni, ha diritto a vedersi ridurre d'ufficio la confisca in relazione alle rate già pagate.

Leggi dopo

È illegittimo escludere l'applicabilità dell'agevolazione fiscale ai finanziamenti posti in essere da intermediari finanziari

19 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. un.

Società di capitali

È infondato il ricorso che deduce l'impossibilità di estendere in via di interpretazione analogica un regime di esenzione eccezionale a soggetti diversi da quelli espressamente menzionati dal legislatore, infatti non v'è ragione per cui gli investimenti produttivi siano discriminati in relazione al soggetto finanziante.

Leggi dopo

Le spese di pubblicità possono essere ritenute costi pluriennali ammortizzabili

19 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass. civ.

Imposta sulla pubblicità

«Anche le spese di pubblicità possono essere ritenute costi pluriennali ammortizzabili, nel caso in cui non esauriscano rapidamente i loro effetti». Quanto stabilisce la Corte con l’ordinanza del 17 luglio 2018 n. 18994.

Leggi dopo

Il canale Civis dell’Agenzia delle Entrate si estende anche alle locazioni

19 Luglio 2018 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate

Locazione

Le Entrate danno vita al nuovo servizio all’interno del canale “Civis”, il quale permette di chiedere on-line il riesame di un avviso di liquidazione relativo a un contratto di locazione.

Leggi dopo

Deducibili dal reddito di impresa le penali versate per i ritardi nei lavori di appalto

18 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib.

IRAP

Sono deducibili dal reddito di impresa e ammortizzabili negli anni le penali versate per i ritardi nell’esecuzione di lavori pattuiti nell’appalto. Questo quanto definito dalla Corte di Cassazione con la sentenza del 17 luglio 2018 n. 18903.

Leggi dopo

Aggiornamento libretto di circolazione: non è previsto il bollo a seguito di divorzio o separazione

18 Luglio 2018 | di La Redazione

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Imposta di bollo

In riferimento all'aggiornamento della carta di circolazione per trasferimento della proprietà di veicoli tra coniugi a seguito di separazione giudiziale o di sentenza di scioglimento del matrimonio, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha ribadito la esenzione dall'imposta di bollo.

Leggi dopo

Valutazione inabilità dell’immobile pre-posseduto

16 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass. civ.

Prima casa

L’inabitabilità di una casa pre-posseduta, ai fini del beneficio prima casa, va valutata in senso oggettivo e soggettivo, osservando sia l’effettiva inabitabilità che le caratteristiche qualitative. È quanto affermato dai Giudici della Cassazione con l’ordinanza del 10 luglio 2018 n. 18098.

Leggi dopo

Bonus “duplicato” fruito da un’azienda: recupero grazie alle risultanze dell’anagrafe tributaria

12 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass. civ. sez. trib.

Anagrafe tributaria

La Corte di Cassazione con una recente sentenza ha affermato che il Fisco può recuperare il bonus “duplicato” fruito da un’azienda, basandosi sulla sola stampa delle risultanze dell’anagrafe tributaria.

Leggi dopo

Pagine