News

News

Cedolare secca: gli eredi subentrano ai contratti di locazione di immobili commerciali

24 Luglio 2019 | di La Redazione

Cedolare secca

Tra i rapporti patrimoniali attivi del de cuis in cui subentrano gli eredi rientrano anche i contratti di locazione di immobili commerciali cui la Legge di Bilancio 2019 ha esteso la possibilità di optare per il regime della cedolare secca (art. 1, c. 59 L. n. 145/2018). Affinché gli eredi usufruiscano di tale regime, è necessario che il de cuius, al momento del decesso, godesse del diritto (trasmesso poi all’erede per effetto del subentro) di optare per il regime in parola.

Leggi dopo

Versamento IVA: scelta prudenziale accantonare le somme in vista del futuro versamento

15 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass. pen. sez. III

IVA

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 30688/2019, ha chiarito che in caso di omesso versamento IVA, occorre accantonare per tempo le somme dovute e che non è sufficiente a far venir meno la configurazione del dolo nel reato lo stato di crisi di liquidità della società.

Leggi dopo

Regime forfettario: tra obblighi ed esoneri

15 Luglio 2019 | di La Redazione

Regimi contabili e fiscali

L’imprenditore o il professionista che adotta il regime forfettario non può addebitare l'IVA a titolo di rivalsa né può detrarre l'imposta assolta sugli acquisti nazionali e intra UE. Inoltre, è esonerato dalla maggior parte degli adempimenti IVA, restando soggetto solo ad alcuni.

Leggi dopo

La dichiarazione non trasmessa tempestivamente comporta la negazione del bonus ristrutturazione

12 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Detrazioni per ristrutturazioni edilizie

Il contribuente, per accedere al bonus ristrutturazioni, deve trasmettere la dichiarazione entro il termine della denuncia dei redditi.

Leggi dopo

Imposta di registro proporzionale per il decreto ingiuntivo ottenuto dal fideiussore nei confronti del debitore

10 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass. civ., SS.UU.

Imposta di registro

La Cassazione a Sezioni Unite, con la sentenza n. 18520/2019 depositata quest'oggi, ha risolto un contrasto concernente la determinazione della misura, proporzionale al valore della condanna, o fissa, dell'imposta di registro da applicare al decreto ingiuntivo ottenuto dal garante nei confronti del debitore principale inadempiente per il recupero delle somme pagate al creditore principale in virtù di polizza assicurativa.

Leggi dopo

“Non” obbligo per l’Amministrazione finanziaria di avviare il confronto con il contribuente

10 Luglio 2019 | di La Redazione

Contraddittorio

Con un complesso sforzo interpretativo, la giurisprudenza di legittimità ha nel corso degli anni individuato quando l’Amministrazione è obbligata ad instaurare il contraddittorio preventivo con il contribuente.

Leggi dopo

Dal MEF nuove disposizioni in materia di giustizia tributaria digitale

09 Luglio 2019 | di La Redazione

MEF

Processo telematico

Nel 2011 sono state poste le premesse normative per una progressiva digitalizzazione del processo tributario, con l’obiettivo di conseguire maggiore efficienza, celerità nella definizione dei giudizi e risparmi gestionali per gli operatori del settore. Così, con la circolare n. 1/DF del 4 luglio 2019, il Ministero dell’Economia e delle finanze ha aggiornato le linee guida in tema di processo tributario telematico.

Leggi dopo

Comunicazioni via PEC: dalla Giustizia Tributaria l'analisi del primo semestre 2019

09 Luglio 2019 | di La Redazione

PEC

Pubblicato il numero di comunicazioni inviate tramite PEC dalla Giustizia Tributaria, i dati sono relativi al periodo 1° gennaio – 30 giugno 2019.

Leggi dopo

Cresciute del 2,5% le entrate tributarie erariali

08 Luglio 2019 | di La Redazione

Imposte dirette

Nel mese di maggio le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica sono cresciute del 2,5%. Il risultato è superiore rispetto all'andamento del primo semestre 2019, periodo gennaio–maggio 2019, che registra un incremento dell'1,3%.

Leggi dopo

I principi di compliance valgono anche per il Fisco

08 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass. Civ, sez. trib.

Statuto del contribuente

L’Ufficio delle Entrate deve spiegare al cittadino i rischi ai quali va incontro se non ottempera alla richiesta di fornire, in sede amministrativa, i documenti richiesti; non è soltanto il contribuente tenuto a collaborare con il Fisco, ma lo stessa Amministrazione deve dimostrarsi leale e collaborativa.

Leggi dopo

Pagine