News

News

Decreto Liquidità: i chiarimenti delle Entrate sulle principali misure fiscali

15 Aprile 2020 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate

Termini di accertamento

L’Agenzia delle Entrate, con Circolare n. 9/E del 13 aprile, ha fornito i primi chiarimenti sulle principali misure fiscali introdotte dal c.d. Decreto Liquidità (d.l. n. 23/2020).

Leggi dopo

Documenti presentati in appello dal Fisco non utilizzabili nella valutazione di legittimità dell’avviso di accertamento

08 Aprile 2020 | di La Redazione

Cass. civ., Sez. V,

Atti del processo

L’avviso di accertamento fiscale, oltre all’indicazione degli elementi in base ai quali il valore attribuito ai beni è stato determinato, delle aliquote applicate e del calcolo della maggiore imposta, deve contenere i presupposti di fatto e le ragioni giuridiche che lo hanno determinato.

Leggi dopo

COVID-19, dal Governo misure per le imprese, i settori strategici e la giustizia

07 Aprile 2020 | di La Redazione

Aiuti di Stato

Nell’ultimo Consiglio dei Ministri, il n. 39 del 6 aprile 2020, sono state adottate misure urgenti in materia di accesso al credito e rinvio di adempimenti per le imprese, nonché in materia di poteri speciali nei settori strategici e di giustizia ed infine in materia di istruzione pubblica.

Leggi dopo

La residenza ‘civilistica’ non basta per salvare le agevolazioni prima casa

02 Aprile 2020 | di La Redazione

Cass. Civ., sez. trib.

Prima casa

La dimora abituale – ossia la ‘residenza civilistica’ – nel Comune dove è ubicato l’immobile appena acquistato non è sufficiente per usufruire legittimamente delle cosiddette agevolazioni ‘prima casa’. Censurata la visione dei giudici tributari, che avevano ritenuto sufficiente la dimora abituale del contribuente nel Comune dove è ubicato l’immobile da lui acquistato.

Leggi dopo

Riscossione IVA e termine di decadenza per eseguire la notifica della cartella

31 Marzo 2020 | di La Redazione

Cass. Civ., 30 marzo 2020, n. 7589

Cartelle esattoriali

In tema di riscossione IVA, il termine di decadenza previsto per eseguire la notifica della cartella di pagamento relative alla pretesa tributaria derivante dalla liquidazione delle dichiarazioni presentate fino al 31 dicembre 2001, scade il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione.

Leggi dopo

Emergenza Covid-19: le richieste dei commercialisti presentate al Senato

26 Marzo 2020 | di La Redazione

Aiuti di Stato

Il CNDCEC ha presentato alla Commissione Bilancio del Senato un documento di con diverse osservazioni sul decreto “Cura Italia”. Sono circa 30 gli emendamenti proposti a garanzia di maggiore liquidità per imprese e professionisti.

Leggi dopo

UNCAT, la circolare dei Tributaristi sul decreto legge “Cura Italia”

26 Marzo 2020 | di La Redazione

Aiuti di Stato

L’Unione nazionale delle Camere dei Tributaristi (UNCAT) ha emanato una circolare sul decreto legge “Cura Italia”, per offrire un contributo ermeneutico sulle disposizioni tributarie che impattano sulle regole, non solo temporali, del procedimento amministrativo-tributario, e su quelle dei processi tributari in corso.

Leggi dopo

Dal CNDCEC e FNC arriva un documento di ricerca sulle novità del decreto “Cura Italia”

26 Marzo 2020 | di La Redazione

Documento di ricerca di CNDCEC e FNC del 18 marzo 2020

Aiuti di Stato

CNDCEC e FNC hanno predisposto il documento di ricerca che riepiloga le principali disposizioni contenute nel decreto “Cura Italia” (d.l. n. 18/2020).

Leggi dopo

Nuova scheda di lettura del CNF: le attività professionali non sono sospese

25 Marzo 2020 | di La Redazione

Aiuti di Stato

Pubblicata la scheda di lettura del d.P.C.M. 22 marzo 2020 recante «Ulteriori disposizioni attuative del d.l. n. 6/2020, recante le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale».

Leggi dopo

Esterovestizione societaria: l’obbligo dichiarativo è subordinato alla stabile organizzazione in Italia?

23 Marzo 2020 | di Alfredo Foti

Esterovestizione

L'obbligo di presentazione della dichiarazione annuale dei redditi da parte di società avente residenza fiscale all’estero, la cui omissione integra il reato previsto dall’art. 5 d.lgs. 74/2000, sussiste se l’impresa abbia stabile organizzazione in Italia, che si verifica quando si svolgano nel territorio nazionale la gestione amministrativa, le decisioni strategiche, industriali e finanziarie, nonché la programmazione di tutti gli atti necessari affinché sia raggiunto il fine sociale, non rilevando il luogo di adempimento degli obblighi contrattuali e dell’espletamento dei servizi

Leggi dopo

Pagine