News

News

Anticorruzione, disposizioni in vigore dal 14 giugno

04 Giugno 2015 | di La Redazione

L. 27 maggio 2015, n. 69

Dichiarazione infedele

Con la pubblicazione della Legge n. 69/2015 in Gazzetta Ufficiale n. 124 del 30 maggio scorso inizia il countdown per l'entrata in vigore delle disposizioni in materia di delitti contro la Pubblica Amministrazione, di associazioni di tipo mafioso e falso in bilancio.

Leggi dopo

L’incertezza interpretativa non è una scusa per il ritardo nel pagamento delle cartelle

03 Giugno 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 27 maggio 2015 n. 10881

Cartelle esattoriali

Non ci si può arroccare dietro la scarsa chiarezza interpretativa delle norme: i ritardi nel pagamento non possono essere giustificati in tal senso. Lo ha detto la Cassazione, con la sentenza n. 10881/2015.

Leggi dopo

DTA, quando si trasformano in credito d’imposta

01 Giugno 2015 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate, Risoluzione 29 maggio 2015, n. 55/E

Crediti d'imposta per società di persone

Con la Risoluzione n. 55/E di venerdì scorso, l’Agenzia delle Entrate chiarisce sulla disciplina del credito d’imposta derivante dalla trasformazione di attività per imposte anticipate (DTA) iscritte in bilancio ex art. 2, commi da 55 a 58, D.L. n. 225/2010.

Leggi dopo

Può essere dichiarata fallita la società che impugna la cartella esattoriale e si cancella dal Registro delle Imprese?

28 Maggio 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 26 maggio 2015 n. 10819

Cartelle esattoriali

La Cassazione ha deliberato, con l’ordinanza n. 10819/2015, che la società che, avendo contestato una cartella delle Entrate, si è frattanto cancellata dall’elenco delle imprese, può essere dichiarata fallita.

Leggi dopo

Compensazioni indebite e frodi contributive, alleanza tra Entrate e INPS

27 Maggio 2015 | di La Redazione

Compensazioni

I due enti hanno stretto un accordo collaborativo per contrastare il fenomeno delle false compensazioni. Sarà istituito un tavolo tecnico bilaterale al quale prenderanno parte sia i funzionari dell’INPS che delle Entrate.

Leggi dopo

Valido l’accertamento se gli assegni sono incassati dopo la fine del contratto di lavoro

27 Maggio 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 22 maggio 2015, n. 10579

Avviso di accertamento

Nella sentenza della Cassazione n. 10579/15, i Supremi Giudici hanno esaminato il caso di un contribuente che aveva incassato degli assegni anche dopo la fine della sua attività lavorativa con un’azienda.

Leggi dopo

Costo fiscale originario, va ripartito sulla base dei valori effettivi

27 Maggio 2015 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate, Risoluzione 26 maggio 2015, n. 52/E

Scissione d'azienda

L’Agenzia delle Entrate, con Risoluzione n. 52/E di ieri, chiarisce sulle modalità di ripartizione, in caso di scissione, del costo fiscale originario tra le partecipazioni assegnate nella/e società beneficiaria/e e la partecipazione residuata nella società scissa.

Leggi dopo

Gravi vizi dell’immobile in cui trasferirsi: no alle agevolazioni

26 Maggio 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 22 maggio 2015, n. 10586

Abitazione

Il tempo per trasferire la propria residenza è di dodici mesi: se si sfora da tale limite, anche se l’immobile presentava gravi vizi strutturali, non è possibile godere dei benefici prima casa. Lo ha stabilito la Cassazione con sentenza 10586/2015.

Leggi dopo

Il canone di depurazione dell’acqua non è rimborsabile se la domanda arriva dopo due anni

25 Maggio 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez, trib., 20 maggio 2015, n. 10346

Termini di accertamento

Un condominio aveva presentato ricorso in Cassazione, ma ha avuto torto. Dalla sentenza n. 10346/2015 si apprende che la domanda era presentata in ritardo; inoltre, il canone è dovuto anche se l’utente non ha beneficiato del servizio.

Leggi dopo

La Commissione UE boccia il reverse nella grande distribuzione

25 Maggio 2015 | di La Redazione

Commissione Europea, Comunicazione 22 maggio 2015.pdf

Reverse charge

No a un utilizzo sistematico del reverse charge per ovviare alle carenze di controllo delle autorità fiscali. La novità contenuta nella Legge di Stabilità incassa il primo colpo: la Commissione Europea si oppone all’applicazione dell’inversione contabile alle forniture ai grandi dettaglianti.

Leggi dopo

Pagine