News

News

Società di comodo: l'affitto d'azienda non integra la prova contraria

22 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 21 ottobre 2015, n. 21358

Affitto d’azienda

Ai fini della disapplicazione della disciplina di sfavore prevista per le società di comodo, la prova contraria sostenuta dalla contribuente deve essere idonea a dimostrare l'esistenza di particolari situazioni oggettive e straordinarie che hanno impedito il raggiungimento delle soglie di ricavi e redditi previste dalla legge. A nulla vale la mera prova dell'affitto dell'azienda.

Leggi dopo

Sistema sanzionatorio penale, da oggi il via alle riforme

22 Ottobre 2015 | di La Redazione

Delega fiscale

Da oggi il sistema sanzionatorio penale cambia volto, entrano in vigore quattro dei cinque Decreti previsti dalla Delega Fiscale, nello specifico: riforma del penale tributario, delle Agenzie Fiscali, della riscossione e sul monitoraggio dell’evasione.

Leggi dopo

Tributi doganali e ravvedimento operoso

21 Ottobre 2015 | di La Redazione

Agenzia delle Dogane, Nota 18 agosto 2015, n. 89853/RU

Ravvedimento operoso

Con nota del 18 agosto scorso ma pubblicata solo ieri, l'Agenzia delle Dogane fornisce chiarimenti in merito all'applicabilità della disciplina del ravvedimento operoso con riferimento ai tributi di propria competenza.

Leggi dopo

L'appello sottoscritto da un funzionario delegato è valido

20 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 14 ottobre 2015, n. 20675

Giudizio di appello

I Giudici confermano la validità dell' appello sottoscritto da un funzionario delegato dal direttore provinciale, cassando la precedente sentenza regionale.

Leggi dopo

Disponibile il nuovo portale per il "telecontenzioso"

20 Ottobre 2015 | di La Redazione

Processo telematico

È disponibile il nuovo portale della giustizia tributaria che garantisce l'accesso ai servizi telematici riservati ai contribuenti ed agli operatori di settore,e che svolgerà anche la funzione di punto unico di accesso al processo tributario telematico.

Leggi dopo

La strumentalità diretta ed esclusiva è necessaria per il riconoscimento del credito d'imposta

19 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib.

Crediti d'imposta per società di persone

Perché il bene sia agevolabile per l’intero costo, è necessario che il contribuente dimostri l’esclusiva strumentalità all’esercizio di impresa. Infatti la strumentalità “pura e semplice” non basta per il riconoscimento del credito di imposta ai fini degli investimenti per aree disagiate.

Leggi dopo

Mediazione tributaria: obbligatoria per le liti fino a 20mila euro

19 Ottobre 2015 | di La Redazione

Mediazione

Per le controversie di valore non superiore a ventimila euro, il ricorso produce anche gli effetti di un reclamo e può contenere una proposta di mediazione con rideterminazione dell’ammontare della pretesa. È ciò che si evince dal D.Lgs 156/2015, che ha rimodulato il contenzioso tributario.

Leggi dopo

Nessuna autorizzazione per la GdF che opera nelle vesti di polizia tributaria

19 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez, trib., 14 ottobre 2015, n. 20636

Questionari Guardia di Finanza

Se la Guardia di Finanza opera in veste di polizia tributaria, per accedere alla documentazione bancaria del contribuente non ha bisogno dell’autorizzazione del comandante di zona.

Leggi dopo

Seppur non motivato è valido l'avviso contenente dati certi ed incontestati

19 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 14 ottobre 2015, n. 20649

Avviso di accertamento

L’avviso di accertamento contenente i soli indici di capacità contributiva, anche se non motivato, è comunque valido. L’Amministrazione Finanziaria, in altre parole, è dispensata da ogni prova ulteriore rispetto ai fatti indicativi di capacità contributiva posti alla base della pretesa tributaria.

Leggi dopo

Omesso versamento IVA: la crisi di liquidità non integra necessariamente forza maggiore

16 Ottobre 2015

Cass. pen., sez. III

IVA

La crisi di liquidità non è una causa di forza maggiore che può giustificare il mancato pagamento dell’IVA, se il contribuente non dimostra di essere stato completamente impossibilitato a fare altrimenti.

Leggi dopo

Pagine