News

News

Soggezione a IRAP dell’agente di commercio, solo con i dovuti accertamenti

21 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. civ, sez. trib., 17 aprile 2015, n. 7840

IRAP

Non superano il vaglio della Cassazione le sentenze di merito che assoggettano automaticamente all’imposta sulle attività produttive i professionisti che dichiarano reddito d’impresa. L’ultima pronuncia, riguardante un agente di commercio, è stata censurata con la sentenza n. 7840/2015.

Leggi dopo

Società non operative, l’Ufficio non è tenuto a dimostrare l’intento elusivo

16 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. civ., VI-T, 14 aprile 2015, n. 7534

Società di comodo

L’Amministrazione può negare il rimborso IVA alla società ritenuta non operativa, senza dover dimostrare l’intento elusivo da parte dell’ente contribuente. È quanto affermano i Giudici di Cassazione nell’ordinanza n. 7534/2015.

Leggi dopo

Costi indeducibili se la fattura è generica

16 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 10 aprile 2015, n. 7214

IRAP

Con la sentenza n. 7214/2015, la Corte di Cassazione nega la deducibilità IRPEF nonché la detraibilità IVA dei costi sostenuti dal professionista per la gestione esterna del suo ufficio. La genericità delle fatture non consente di provare l’inerenza dei costi.

Leggi dopo

Indebita compensazione, scagionato l’imprenditore che non versava

16 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. lav., 07 gennaio 2015, n. 15236

Compensazioni

Ai fini dell’integrazione del reato di indebita compensazione non basta che sia stata commessa un’omissione di versamento, occorrendo necessariamente che sia intervenuta la compensazione. Lo afferma la Cassazione nella sentenza n. 15236/2015.

Leggi dopo

Le novità sul ravvedimento operoso spiegate dalla FNC

16 Aprile 2015 | di La Redazione

Fondazione Nazionale Commercialisti, Circolare 15 aprile 2015.pdf

Ravvedimento operoso

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti, con Circolare diffusa nella giornata di ieri, ha fornito alcune utili indicazioni sulla corretta applicazione delle novità introdotte dalla Legge di Stabilità in merito al ravvedimento operoso. Il documento tiene anche conto delle precisazioni da ultimo veicolate con la Circolare 19 febbraio 2015, n. 6/E.

Leggi dopo

Ipoteche Equitalia, nulle anche quelle antecedenti all’obbligo di comunicazione

15 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. civ., VI –T, 13 aprile 2015, n. 7438

Imposte ipotecaria e catastale

A seguito dell’intervento delle Sezioni Unite, tutte le iscrizioni ipotecarie impugnate dai contribuenti, perché eseguite da Equitalia senza preventiva comunicazione, vengono annullate. Anche quelle intervenute prima dell’entrata in vigore dell’obbligo di comunicazione. Così è accaduto nella controversia decisa dalla Cassazione con la sentenza n. 7438/2015.

Leggi dopo

Bollo virtuale, il vademecum delle Entrate

15 Aprile 2015 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate, Circolare 14 aprile 2015, n. 16_E.pdf

Imposta di bollo

L'Agenzia ha pubblicato ieri la Circolare n. 16/E, nella quale vengono fornite tutte le indicazioni utili sull'imposta di bollo assolta in maniera virtuale, tra cui quelle relative alle modalità di presentazione delle domande, al procedimento di autorizzazione e di liquidazione del tributo e alle modalità di applicazione delle sanzioni nei casi di mancato o ritardato versamento e di dichiarazione omessa o infedele.

Leggi dopo

Case intestate alla moglie e auto di grossa cilindrata, ma i redditi ci sono

14 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 10 aprile 2015, 7339

Accertamento sintetico

Nulla può essere opposto al contribuente che, caduto nel mirino del redditometro, ha saputo provare di avere i redditi necessari per far fronte al proprio tenore di vita. Insistere nel volere la dimostrazione dell’impiego di quegli stessi redditi negli acquisti effettuati, è chiedere troppo, più di quanto prescritto dalla legge. Questo quanto emerge dalla sentenza di Cassazione n. 7339/2015.

Leggi dopo

Lettere d’intento, basta una sola dichiarazione per più operazioni

14 Aprile 2015 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate, Risoluzione, 13 aprile 2015, n. 38/E

Esportatore abituale

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito, nella Risoluzione n. 38/E pubblicata ieri, che, alla luce delle novità introdotte dall’art. 20 del Decreto Semplificazioni, la dichiarazione d'intento con cui gli esportatori abituali manifestano la volontà di effettuare acquisti o importazioni di beni senza applicazione dell’IVA può riguardare più operazioni doganali d'importazione, fino a concorrenza di un determinato plafond.

Leggi dopo

Approvato il DEF, pressione fiscale sotto il 43%

13 Aprile 2015 | di La Redazione

Imposte dirette

Il MEF pubblica il testo completo del Documento di Economia e Finanze, approvato dal Consiglio dei Ministri venerdì sera: con lo stop degli aumenti di aliquote connesse alle clausole di salvaguardia la pressione fiscale scenderà al 42,9% per il 2015 e arriverà al 41,6% nel 2019.

Leggi dopo

Pagine