News

News

La confessione stragiudiziale costituisce prova legale

03 Novembre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 23 ottobre 2015, n. 21592

Poteri istruttori del giudice tributario

La Suprema Corte rammenta che per consolidata giurisprudenza il tributo costituisce diritto disponibile: ne discende che anche in materia di imposte è pacificamente ammissibile la confessione stragiudiziale, che al pari di quella resa in giudizio costituisce prova legale.

Leggi dopo

Legittimo l'accertamento parziale fondato su presunzioni

02 Novembre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 28 ottobre 2015 n. 21984

Accertamento parziale

La Suprema Corte con sentenza n. 21894/2015 riconosce che ai fini dell'accertamento parziale, non è richiesta una prova sicura del maggior reddito supposto da parte dell'ufficio.

Leggi dopo

DdL Stabilità: IMU e IRAP agricola abrogati

02 Novembre 2015 | di La Redazione

Imposte dirette

Nel DdL Stabilità tra le novità rientrano oltre all'eliminazione dell'IMU e IRAP agricola anche l’eliminazione del regime speciale per i soggetti passivi con un volume d’affari non superiore a 7.000 euro.

Leggi dopo

Dalla Cassazione chiarimenti sul ricorso introduttivo in sede di legittimità

02 Novembre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. V, 28 ottobre 2015, n. 21987
Cass. civ., sez. VI-T, 28 ottobre 2015, n. 22001

Giudizio di cassazione

Due interessanti pronunce da parte delle Corte di Cassazione che chiariscono i principi da rispettare in tema di ricorso introduttivo in sede di legittimità.

Leggi dopo

Riforma del sistema sanzionatorio penale: dalla Cassazione una relazione illustrativa

02 Novembre 2015 | di La Redazione

D.lgs. 24 settembre 2015, n. 158

Delega fiscale

Il D.lgs. 24 settembre 2015, n. 158 opera una revisione dell’assetto sanzionatorio tributario, penale ed amministrativo, in attuazione dei principi di tassatività e di proporzionalità delle sanzioni rispetto all’effettiva gravità dei comportamenti. Sul sito della Corte di Cassazione è stato pubblicata, in data 28 ottobre 2015, un'esaustiva relazione dell'Ufficio del Massimario, che dà conto puntualmente di tutte le novità introdotte dalla riforma sul versante del diritto penale tributario.

Leggi dopo

Assunzione di lavoratori "svantaggiati": il credito d'imposta è aiuto di Stato

02 Novembre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 23 ottobre 2015, n. 21594

Imposte dirette

La Suprema Corte, con sentenza del 23 ottobre, n. 21594, riconosce al credito d'imposta per incremento occupazionale di lavoratori svantaggiati ex art. 7, c. 10, L. 388/2000, la natura di aiuto di Stato. Ne discende che esso soggiace alla regola de minimis.

Leggi dopo

Capacità processuale del contribuente fallito

30 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, ordinanza 26 ottobre 2015, n. 21765

IVA

Con l’ordinanza del 26 ottobre n. 21765, la Cassazione ha sancito che la perdita della capacità processuale del contribuente fallito ha carattere relativo, sicché il solo curatore può eccepirla.

Leggi dopo

Dirigenti illegittimi: la Cassazione giunge ad un altro approdo

30 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 28 ottobre 2015, n. 21992

Avviso di accertamento

Con sentenza del 28 ottobre 2015, n. 21922, la Suprema Corte aggiunge un altro tassello al complesso mosaico delineatosi nella giurisprudenza di merito con riguardo agli effetti degli atti tributari sottoscritti dai dirigenti dichiarati illegittimi dalla nota sentenza della Corte Cost. n. 37/2015.

Leggi dopo

Reddito d'impresa: deducibili i compensi degli amministratori ma a determinate condizioni

30 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 28 ottobre 2015, n. 21953

IRES

Ai fini della determinazione del reddito d'impresa, il compenso degli amministratori è deducibile solo se previsto dallo statuto o predeterminato con specifica delibera assembleare.

Leggi dopo

Dal 10 novembre le istanze per la voluntary verranno attribuite all'articolazione delle Entrate

29 Ottobre 2015 | di La Redazione

Voluntary disclosure

Il disegno di legge di conversione del D.L. n. 153/2015 che proroga i termini della Voluntary Disclosure acquisisce il via libera del Senato, le domande presentate dal 10 novembre non saranno prese in carico dall’Ufficio territoriale competente ma da quello scelto dall’Agenzia delle Entrate.

Leggi dopo

Pagine