News

News

Ricorsi ancora in diminuzione: -7% nel 2014

18 Maggio 2015

Agenzia delle Entrate, Book 2014 della mediazione e del contenzioso.pdf

Giudizio di primo grado

Le Entrate hanno comunicato i dati relativi all’anno passato. Si evidenzia anche come nel 68% dei casi le sentenze abbiano arriso all’Agenzia. Nel complesso, sono state 113mila le istanze di mediazione.

Leggi dopo

Accertamenti induttivi, ok ma solo in casi di grave incongruenza

15 Maggio 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 13 maggio 2015, n. 9716

Accertamento induttivo

La sentenza della Cassazione n. 9716/2015 riguarda il caso di una contribuente finita sotto la lente delle Entrate per presunzione di ricavi non contabilizzati. I Giudici hanno stabilito che i controlli presuntivi sono accettati in virtù di livelli di palese incongruenza della percentuale di ricarico rispetto a quella mediamente applicata nel settore di lavoro.

Leggi dopo

Casa di lusso: cantina e soffitta si devono conteggiare se sono abitabili

14 Maggio 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 12 maggio 2015, n. 9528

Imposta di registro

Cantina e soffitta, se abitabili, insieme ai magazzini, devono essere conteggiati per valutare se un’abitazione sia o meno di lusso, e se abbia i requisiti per i benefici prima casa. Lo ha ricordato la Cassazione con sentenza n. 9528/2015.

Leggi dopo

Liti fiscali, è competente il Giudice tributario e non quello fallimentare

14 Maggio 2015 | di La Redazione

Giurisdizione e competenza

La Cassazione torna a ribadire, con sentenza n. 9526/2015, le materie di competenza dei Giudici tributario e fallimentare, decretando l’autorità del primo per giurisdizioni in materia fiscale.

Leggi dopo

Non si sfugge al Fisco se si mantiene il proprio domicilio in Italia

13 Maggio 2015 | di La Redazione

Cass. civ. sez. trib. 8 maggio 2015, n. 9349

Esterovestizione

Il soggetto passivo di imposta è anche il contribuente italiano che, pur risiedendo all’estero, mantenga il proprio domicilio in Italia per la maggior parte del periodo di imposta: lo ha affermato la Cassazione con sentenza n. 9349/15.

Leggi dopo

Sequestro dei registri, carcere, fallimento: giustificano un mancato pagamento?

13 Maggio 2015 | di La Redazione

IVA

Un contribuente era stato arrestato per mancato pagamento IVA; i conti della S.p.A., poi fallita, della quale era legale rappresentante, erano stati sequestrati. Sono questi impedimenti validi? Per la Cassazione, con sentenza 19331/15, no.

Leggi dopo

È possibile il rimborso senza alcun riscontro dall’Agenzia?

13 Maggio 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI, 7 maggio 2015, n. 9277

IRAP

Un contribuente aveva chiesto un rimborso sull’IRAP, non ottenendo però alcuna risposta. La Cassazione, con ordinanza n. 9277/2015, gli ha dato ragione contro l’Agenzia delle Entrate.

Leggi dopo

Applicazione dell’istituto della rappresentanza nella procedura di domiciliazione

12 Maggio 2015 | di La Redazione

Dogane

L’Agenzia delle Dogane ha diramato una nota relativa alla Circolare n. 1/D del 19 gennaio scorso, nella quale risponde a due precisazioni in merito agli elenchi aggiornati dei clienti per i quali si intende agire in rappresentanza diretta, e del loro aggiornamento.

Leggi dopo

Black list e CFC finalmente in G.U.

12 Maggio 2015 | di La Redazione

Ministero dell'Economia e Finanze, Decreto 27 aprile 2015
Ministero dell'Economia e Finanze, Decreto 30 marzo 2015

Black list

Approdano sulla Gazzetta n. 107 di ieri i due Decreti MEF che modificano le black list sulla “indeducibilità dei costi” e sulle “Controlled Foreign Companies (CFC)”. I Decreti danno attuazione alle disposizioni della Legge di stabilità 2015, che ha modificato i criteri previsti per l’elaborazione delle liste con l’obiettivo di favorire l’attività economica transfrontaliera delle imprese nazionali.

Leggi dopo

Confisca più veloce all’interno dell’UE

11 Maggio 2015 | di La Redazione

Operazioni con l’estero

Approvato in prima lettura dal CdM di venerdì scorso il decreto legislativo che applica il principio del reciproco riconoscimento delle decisioni di confisca delle autorità giudiziarie tra gli stati membri dell’UE. Il provvedimento si colloca tra le misure adottate per combattere la criminalità organizzata di tipo economico.

Leggi dopo

Pagine