News

News su PEC

Presupposti di legittimità della notifica PEC

26 Febbraio 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 16 febbraio 2018, n. 3805

PEC

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 3805/2018, ha affermato che in tema di notifiche tramite PEC la mancanza di firma digitale nella relata di notifica non è causa di inesistenza dell’atto.

Leggi dopo

Notifica PEC dopo le 21: alla Consulta la parola

09 Febbraio 2018 | di La Redazione

PEC

La Corte Costituzionale dovrà affrontare una questione attinente la legittimità costituzionale dell'art. 16-septies, D.L. n. 179/2012: in materia di notificazioni a mezzo PEC. “La disposizione dell’articolo 147 c.p.c. si applica anche alle notificazioni eseguite con modalità telematiche. Quando è eseguita dopo le ore 21, la notificazione si considera perfezionata alle ore 7 del giorno successivo”.

Leggi dopo

Legittimità e merito d’accordo: valida la notifica via PEC anche se irrituale o in assenza di PTT

07 Febbraio 2018 | di Aurelio Parente

PEC

Quasi contemporaneamente la CTR di Milano e la Suprema Corte, nelle due pronunce in commento, ammettono la validità della notifica del ricorso effettuata all’avvocato di controparte a mezzo PEC, nonostante la modalità telematica del processo non sia ancora attiva nel rito di riferimento, basandosi, in via primaria, sul principio che se un atto ha raggiunto lo scopo a cui è destinato non ne può essere sancita la nullità.

Leggi dopo

Riorganizzazione delle Amministrazioni pubbliche: in arrivo il nuovo codice

11 Settembre 2017 | di La Redazione

PEC

Lo scorso 8 settembre in CdM è stato approvato il nuovo decreto che andrà a modificare il Codice dell'Amministrazione digitale (Cad). Come viene enunciato il decreto integra e modifica alcune disposizioni del Codice, con il fine ultimo di accelerare l'attuazione dell'agenda digitale europea, dotando cittadini, imprese e amministrazioni di strumenti e servizi idonei a rendere effettivi i diritti di cittadinanza digitale.

Leggi dopo

Valida la seconda notifica se il file trasmesso via PEC è illeggibile

25 Agosto 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez.VI-T, 24 agosto 2017, n. 20381

PEC

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 20381/2017 depositata ieri, afferma un principio di diritto importante in ordine alla notifica via PEC del ricorso in Cassazione non andata a buon fine.

Leggi dopo

Notifica tramite PEC è inesistente se PTT non ancora attivo

26 Luglio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 25 luglio 2017, n. 18321

PEC

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 18321/2017, ha ricordato che in tema di notifiche tramite PEC, la notifica effettuata dal contribuente verso l'Amministrazione finanziaria del ricorso introduttivo della lite che risulti non conforme ad alcun modello legale risulta giuridicamente inesistente e pertanto non sanabile.

Leggi dopo

PTT: se il file non è in 'pdf' ma raggiunge lo scopo, la notifica è valida

28 Giugno 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 27 giugno 2017, n. 15984

PEC

La Cassazione, con l'ordinanza n. 15984/2017, ha ricordato come il formato del file trasmesso con Pec (doc o pdf), se permette di raggiungere comunque la conoscenza dell’atto e determinato il raggiungimento dello scopo legale, non ha alcuna rilevanza.

Leggi dopo

Dal 1° luglio via alla notifica degli atti delle Entrate tramite PEC

06 Marzo 2017 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate, Provvedimento 3 marzo 2017, n. 44027

PEC

Con Provvedimento del 3 marzo scorso l'Agenzia delle Entrate ha autorizzato il modello per la comunicazione dei dati relativi all’indirizzo di posta elettronica certificata per la notifica degli avvisi e degli altri atti delle Entrate che per legge devono essere notificati.

Leggi dopo

Revisori legali: PEC da comunicare entro il 30 novembre

17 Ottobre 2016 | di La Redazione

PEC

Entro il 30 novembre devono essere comunicate le PEC degli iscritti al Registro dei Revisori legali, l'adempimento dovrà essere eseguito tramite l’apposito portale della revisione legale disponibile sul sito web della Ragioneria dello Stato.

Leggi dopo