News

News su Redditometro

No al redditometro in caso di versamento sul conto corrente della moglie del professionista

10 Ottobre 2018 | di La Redazione

Cass. civ.

Redditometro

L’accertamento del Fisco basato sul redditometro è nullo quando a finire nel mirino dell’Agenzia delle Entrate è il versamento sospetto sul conto corrente della moglie di un professionista, che si è rivelato essere semplicemente un regalo. Lo conferma la Corte di Cassazione con l’ordinanza del 9 ottobre 2018, n. 24903.

Leggi dopo

Sì all'accertamento se i premi sono alti e il reddito dichiarato è basso

02 Agosto 2017 | di La Redazione

Cass. civ. 19 luglio 2017, n. 17793

Redditometro

La Cassazione, con la sentenza n. 17793/2017, ha ricordato che se i premi sono alti e se il reddito dichiarato è basso, l’accertamento è legittimo.

Leggi dopo

Un’eredità può bloccare il redditometro

12 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 9 maggio 2017, n. 11388

Redditometro

La Cassazione, con l’ordinanza n. 11388/2017, ricorda che qualora un contribuente riceva un accertamento basato sul redditometro può giustificare le disponibilità dall'indennizzo per decesso del coniuge e da un’eredità paterna.

Leggi dopo

Redditometro: decade l'accertamento se vi è una presunzione di liberalità

21 Ottobre 2016 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 19 ottobre 2016, n. 21142

Redditometro

In caso di trasferimento di beni tra coniugi o parenti prossimi, la presunzione di liberalità si applica in tutte le controversie la cui soluzione dipende dalla qualificazione dell’atto come a titolo oneroso o a titolo gratuito. Questo quanto affermato dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 21142/2016.

Leggi dopo

Redditometro: valgono come prova anche l'entità e durata del possesso dei redditi

01 Agosto 2016 | di La Redazione

Cass. civ., 27 luglio 2016, n. 15534

Redditometro

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 15534/2016, ha ricordato che per vincere la presunzione nascente dall’accertamento redditometrico la prova documentale richiesta è anche quella di evidenziare l’entità di redditi esenti o soggetti a ritenuta alla fonte negli acquisti effettuati e la durata del loro possesso.

Leggi dopo

Se dimostrati entità dei redditi e loro durata la prova contraria è valida

14 Luglio 2016 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 13 luglio 2016, n. 14324

Redditometro

La Cassazione, con sentenza n. 14324/2016, ha ricordato che ai fini di una valida prova contraria, il contribuente non deve solo provare la disponibilità di redditi esenti o di redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d'imposta, ma dovrà dimostrare anche l'entità di tali redditi e la durata del loro possesso, che costituiscono circostanze sintomatiche del fatto che la spesa contestata sia stata sostenuta proprio con redditi esenti o soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta.

Leggi dopo

Redditometro: presunzione superata se si dimostra l'entità e la durata degli incrementi

10 Febbraio 2016 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 4 febbraio 2016, n. 2224

Redditometro

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 2224/2016, ha stabilito che per superare la presunzione prevista dal redditometro è fondamentale provare che il possesso di redditi esenti o già tassati alla fonte siano stati impiegati per sostenere spese per incrementi patrimoniali.

Leggi dopo

Gli investimenti con quote TFR non rilevano ai fini accertativi

12 Novembre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 10 novembre 2015, n. 22944

Redditometro

La Corte di Cassazione con l'ordinanza del 10 novembre 2015, n. 22944, si è pronunciata in merito alla validità dell'accertamento fondato sul redditometro, stabilendone l'invalidità qualora gli investimenti contestati siano stati realizzati con l'erogazione delle indennità di fine rapporto.

Leggi dopo

Redditometro: esclusi gli aiuti del nucleo familiare se "provati"

26 Ottobre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 21 ottobre 2015, n. 21362

Redditometro

Se l’accertamento basato sul redditometro segnala del reddito non dichiarato, la giustificazione di un aiuto economico da parte dei parenti non è valida, se essi non sono membri del nucleo familiare.

Leggi dopo

Redditometro: in G.U. i nuovi indici per gli anni dal 2011

28 Settembre 2015 | di La Redazione

Ministero dell’Economia e delle Finanze, Decreto 16 settembre 2015, n. 89805

Redditometro

Nella Gazzetta Ufficiale di venerdì scorso è stato pubblicato il Decreto 16 settembre 2015 che individua i parametri su cui fondare l’accertamento sintetico del reddito complessivo delle persone fisiche, per gli anni d'imposta a decorrere dal 2011.

Leggi dopo