News

News su Accertamento induttivo

Valido l'accertamento induttivo per i ricavi in nero inferiori all’1% del fatturato

24 Ottobre 2019 | di La Redazione

Cass. Civ., sez. trib.

Accertamento induttivo

L'ipotesi di maggiori ricavi non dichiarati dall’impresa commerciale può fondarsi anche su una sola presunzione semplice, purché grave e precisa tanto da giustificare l' accertamento induttivo dei redditi.

Leggi dopo

Impresa prossima al fallimento: errato applicare l’accertamento induttivo

20 Maggio 2019 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib.

Accertamento induttivo

Se l’Agenzia delle Entrate applica l’accertamento induttivo ad una impresa prossima al fallimento, utilizzando standard di redditività di una impresa sana, agisce in maniera opposta ai dettami costituzionali (art. 3 Cost.). Lo afferma la Corte di Cassazione con l’ordinanza del 16 maggio 2019, n. 13161.

Leggi dopo

Impossibile applicare il cosiddetto “tazzinometro” sul caffè venduto nel bar dell’albergo

07 Novembre 2018 | di La Redazione

Cass. sez. trib.

Accertamento induttivo

La Cassazione, con l’ordinanza 27612/2018, afferma che è impossibile, fatture alla mano, applicare il cosiddetto “tazzinometro” sul caffè del bar del complesso alberghiero.

Leggi dopo

La perizia dell'immobile eseguita per la ristrutturazione può essere alla base dell’accertamento induttivo

18 Ottobre 2018 | di La Redazione

Cass. civ.

Accertamento induttivo

Con la sentenza del 12 ottobre 2018 n. 25476, i giudici della Corte di Cassazione hanno affermato che la perizia sull’immobile eseguita per la ristrutturazione può essere alla base dell’accertamento induttivo nei confronti dell’immobiliare che ha venduto l’appartamento.

Leggi dopo

È legittimo l'accertamento induttivo se il contribuente risponde in modo ambiguo al questionario

11 Settembre 2018 | di La Redazione

Cass. civ.,

Accertamento induttivo

Se il contribuente risponde in modo ambiguo al questionario delle Entrate, è legittimo l’accertamento induttivo a suo carico. Lo conferma la Corte di Cassazione con la sentenza del 7 settembre 2018 n. 21823.

Leggi dopo

È nullo l’accertamento induttivo se il destinatario è un artigiano che lavora in un piccolo centro abitato

30 Maggio 2018 | di La Redazione

Cass. civ., 24 maggio 2018 n. 12949

Accertamento induttivo

L’accertamento induttivo fondato sulla condotta antieconomica può essere annullato, se il destinatario è un artigiano che lavora in un piccolo centro abitato. È questo l’esito dell’ordinanza del 24 maggio 2018 n. 12949.

Leggi dopo

Qualità e quantità della merce non specificata: la documentazione può essere utilizzata dal Fisco

16 Gennaio 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib.

Accertamento induttivo

La documentazione extracontabile rinvenuta dalla Guardia di Finanza è utilizzabile dal Fisco anche se nei documenti non è indicata la qualità e la quantità della merce. Così si è espressa la Corte di Cassazione.

Leggi dopo

Accertamento analitico e ricavi non contabilizzati

06 Luglio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 05 luglio 2017, n. 16531

Accertamento induttivo

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 16531/2017, ha ricordato il principio di diritto più volte espresso dai Supremi Giudici secondo il quale sia in tema di accertamento delle imposte sui redditi che di accertamento ai fini IVA, la presenza di scritture contabili formalmente corrette non esclude la legittimità dell'accertamento analitico-induttivo del reddito d'impresa, sempre che la stessa contabilità possa considerarsi complessivamente e sostanzialmente inattendibile.

Leggi dopo

Valido l'accertamento induttivo basato sui brogliacci

29 Giugno 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 28 giugno 2017, n. 16060

Accertamento induttivo

Con la sentenza n. 16060/2017 i Giudici della Corte hanno ricordato che in sede di accertamento tributario la "contabilità in nero" costituita da promemoria e annotazioni dell’imprenditore, relativi all’attività svolta, costituiscono un valido elemento sulla base del quale poter fondare la pretesa fiscale.

Leggi dopo

Se le fatture sono incomplete, la legittimità dell’accertamento induttivo non è automatica

19 Gennaio 2017 | di La Redazione

Cass. civ. 18 gennaio 2017, n. 1119

Accertamento induttivo

Con la sentenza n. 1119/2017, i Giudici della Corte di Cassazione confermano che l’incompletezza delle fatture non determina automaticamente la legittimità dell’accertamento induttivo.

Leggi dopo

Pagine