News

News su Accertamento da studi di settore

L'antieconomicità dell’attività del contribuente fa scattare l'accertamento da studi di settore

23 Agosto 2018 | di La Redazione

Accertamento da studi di settore

Le proprietà di autovetture ed immobili, confrontata con i dati del Fisco che dimostrano l’antieconomicità dell’attività del contribuente, fanno scattare l’accertamento sulla base degli studi di settore. È la Corte di Cassazione a stabilirlo con l’ordinanza del 24 luglio 2018 n. 19559.

Leggi dopo

Accertamento del Fisco valido anche se gli scostamenti sono minimi

27 Aprile 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib.

Accertamento da studi di settore

I Giudici della Cassazione, con la sentenza n. 10030/2018, hanno sancito che i minimi scostamenti dagli studi di settore e poche fatture false possono giustificare l’accertamento delle Entrate.

Leggi dopo

Accertamento valido anche se il fornitore estero impone i prezzi alla società italiana

14 Novembre 2017 | di La Redazione

Accertamento da studi di settore

Anche se i prospetti delle operazioni di conto attestano che la merce venduta è monomarca, ciò non revoca la legittimità dell’accertamento tramite studi di settore. È la posizione della Cassazione con la sentenza del 10 novembre 2017 n. 26655.

Leggi dopo

Accertamento da studi di settore: non è sufficiente il mero rilievo dello scostamento

10 Novembre 2017 | di La Redazione

Cass. civ. sez. trib.

Accertamento da studi di settore

L’accertamento basato sui cosiddetti parametri, non può esaurirsi nel mero rilievo dello scostamento del reddito dichiarato rispetto ad essi, ma deve essere integrata con le ragioni per le quali sono state disattese le contestazioni sollevate dal contribuente in sede di contraddittorio. Così la Cassazione con l’ordinanza del 31 ottobre 2017, n. 25929.

Leggi dopo

Accertamento da studi di settore: il Fisco deve motivare lo scostamento dagli standard

20 Aprile 2017 | di La Redazione

Cass. civ., 18 aprile 2017, n. 9755

Accertamento da studi di settore

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza del 18 aprile 2017, n. 9755, conferma che in caso di accertamento basato sugli studi di settore, il Fisco deve fornire elementi che vadano oltre al mero rilievo dello scostamento dagli standard.

Leggi dopo

Scostamento dai parametri di riferimento: al contribuente l'onere di provare la circostanze di fatto

09 Febbraio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 8 febbraio 2017, n. 3328

Accertamento da studi di settore

Incombe sul contribuente, nella fase amministrativa e contenziosa, l’onere di allegare e provare la sussistenza di circostanze di fatto tali da allontanare la sua attività dal modello normale al quale i parametri fanno riferimento, sì da giustificare un reddito inferiore a quello che sarebbe stato normale secondo la procedura di accertamento tributario standardizzato. Questo il principio ribadito dalla Cassazione nella sentenza n. 3328/2017.

Leggi dopo

Accertamento tributario standardizzato e obbligo di contraddittorio

31 Ottobre 2016 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 26 ottobre 2016, n. 21822

Accertamento da studi di settore

La Cassazione civile, con la sentenza n. 21822/2016, ha ribadito come la procedura di accertamento tributario standardizzato non sia ex lege determinata dallo scostamento del reddito dichiarato rispetto agli standard, ma debba nascere - pena nullità - solo in esito al contraddittorio con il contribuente.

Leggi dopo

Presunzione di antieconomicità, sufficiente per legittimare l’accertamento

08 Giugno 2016 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 1° giugno 2016, n. 11436

Accertamento da studi di settore

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 11436/2016, ha ricordato la legittimità dell'accertamento da studi di settore emesso dall'Amministrazione se quest'ultima ritiene che il comportamento del contribuente sia antieconomico.

Leggi dopo

Contraddittorio obbligatorio: spetta all'Ufficio la prova dell'attivazione

05 Gennaio 2016 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 2 dicembre 2015, n. 24506
Cass. civ., sez. trib., 18 dicembre 2015, n. 25486

Accertamento da studi di settore

Nel caso di accertamenti da studi di settore spetta all’Amministrazione dimostrare di aver inviato e fatto recapitare l’invito al contraddittorio. È quanto enunciato nelle due sentenze della Cassazione nn. 24506 e 25486/2015.

Leggi dopo

Illegittimo l’accertamento basato sui parametri se lo studio di settore è più favorevole

20 Novembre 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 18 novembre 2015, n. 23554

Accertamento da studi di settore

Il dato di congruità dei ricavi o compensi dichiarati dal contribuente, rispetto alla studio di settore approvato con riferimento all’attività svolta, vale a rendere illegittimo l’accertamento basato sull’applicazione dei parametri.

Leggi dopo

Pagine