News

News

Sulla validità degli atti sanzionatori tributari firmati digitalmente

13 Agosto 2019 | di La Redazione

CTP Pescara

Processo telematico

La Commissione Tributaria Provinciale di Pescara ha chiarito che, ai sensi dell’art. 2, comma 1 lett. e) del d.lgs. n. 217/2017, a partire dal 27 gennaio 2018 è prevista la possibilità di sottoscrivere digitalmente gli atti di natura sanzionatoria tributaria, anche in assenza di decreti attuativi.

Leggi dopo

Agevolazioni per le imprese che acquistano interi fabbricati da demolire o ristrutturare

05 Agosto 2019 | di La Redazione

Imposte ipotecaria e catastale

Le imprese di costruzione e di ristrutturazione che acquistano interi fabbricati da demolire o ristrutturare possono fruire dell’agevolazione prevista dal Decreto crescita e consistente nell’applicazione delle imposte di registro e ipocatastali in misura fissa.

Leggi dopo

Accertamento sintetico: onere probatorio a carico del contribuente

30 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Accertamento sintetico

Legittimo l’accertamento sintetico al contribuente che possiede la nuda proprietà di un'abitazione di lusso e dichiara una cifra esigua, anche se il soggetto afferma di aver fruito di un lascito ereditario (Cass. 26 luglio 2019 n. 20338).

Leggi dopo

"Vacanze" anche per gli adempimenti riguardanti la giustizia tributaria

29 Luglio 2019 | di La Redazione

Conciliazione giudiziale

Come ogni anno si avvicina la "pausa estiva" per tutti gli adempimenti riguardanti la giustizia tributaria che va in “vacanza” dal 1° al 31 agosto. L’art. 16 del D.L. n. 132/2014 ha infatti ridotto il periodo feriale dai 46 giorni preesistenti ai 31 attuali.

Leggi dopo

Errori nella dichiarazione: istanza di rimborso entro 48 mesi

24 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass. Civ., sez. trib.

Imposte dirette

Per la Cassazione, il contribuente che abbia commesso errori nella dichiarazione (ai fini delle imposte dirette) che hanno comportato il sostenimento di imposte maggiori rispetto a quelle effettivamente dovute, può presentare istanza di rimborso entro 48 mesi dall’avvenuto versamento per far valere detto errore e richiedere appunto la restituzione di quanto versato in eccedenza, anche se non ha presentato dichiarazione integrativa.

Leggi dopo

Cedolare secca: gli eredi subentrano ai contratti di locazione di immobili commerciali

24 Luglio 2019 | di La Redazione

Cedolare secca

Tra i rapporti patrimoniali attivi del de cuis in cui subentrano gli eredi rientrano anche i contratti di locazione di immobili commerciali cui la Legge di Bilancio 2019 ha esteso la possibilità di optare per il regime della cedolare secca (art. 1, c. 59 L. n. 145/2018). Affinché gli eredi usufruiscano di tale regime, è necessario che il de cuius, al momento del decesso, godesse del diritto (trasmesso poi all’erede per effetto del subentro) di optare per il regime in parola.

Leggi dopo

Versamento IVA: scelta prudenziale accantonare le somme in vista del futuro versamento

15 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass. pen. sez. III

IVA

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 30688/2019, ha chiarito che in caso di omesso versamento IVA, occorre accantonare per tempo le somme dovute e che non è sufficiente a far venir meno la configurazione del dolo nel reato lo stato di crisi di liquidità della società.

Leggi dopo

Regime forfettario: tra obblighi ed esoneri

15 Luglio 2019 | di La Redazione

Regimi contabili e fiscali

L’imprenditore o il professionista che adotta il regime forfettario non può addebitare l'IVA a titolo di rivalsa né può detrarre l'imposta assolta sugli acquisti nazionali e intra UE. Inoltre, è esonerato dalla maggior parte degli adempimenti IVA, restando soggetto solo ad alcuni.

Leggi dopo

La dichiarazione non trasmessa tempestivamente comporta la negazione del bonus ristrutturazione

12 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass. Civ.

Detrazioni per ristrutturazioni edilizie

Il contribuente, per accedere al bonus ristrutturazioni, deve trasmettere la dichiarazione entro il termine della denuncia dei redditi.

Leggi dopo

Imposta di registro proporzionale per il decreto ingiuntivo ottenuto dal fideiussore nei confronti del debitore

10 Luglio 2019 | di La Redazione

Cass. civ., SS.UU.

Imposta di registro

La Cassazione a Sezioni Unite, con la sentenza n. 18520/2019 depositata quest'oggi, ha risolto un contrasto concernente la determinazione della misura, proporzionale al valore della condanna, o fissa, dell'imposta di registro da applicare al decreto ingiuntivo ottenuto dal garante nei confronti del debitore principale inadempiente per il recupero delle somme pagate al creditore principale in virtù di polizza assicurativa.

Leggi dopo

Pagine