Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Deducibilità dei costi di ristrutturazione di immobile locato

28 Febbraio 2019 | di Enzo Di Giacomo

CTP Rieti

IRES

Il soggetto esercente attività di impresa può dedurre i costi sostenuti per lavori di ristrutturazione o manutenzione di immobili di proprietà di terzi, sempre che ci sia un nesso di strumentalità tra il bene e l’attività svolta. Pertanto i suddetti lavori realizzati per il bene (immobile) utilizzato in forza di un contratto di comodato gratuito (non registrato) possono essere detratti dal reddito della società.

Leggi dopo

Omesso versamento IVA: privilegiare il pagamento dei debiti da lavoro dipendente non integra forza maggiore

25 Febbraio 2019 | di Debora Mirarchi

Cass. civ., sez. trib.

Omessa dichiarazione

Ai fini del reato di omesso versamento IVA, la decisione dell'imprenditore di garantire il pagamento dei crediti da lavoro dipendenti, omettendo il versamento dell'imposta sul valore aggiunto, è il risultato di una deliberata e consapevole scelta, non riconducibile alla causa di forza maggiore, difettando la necessità assoluta di violare la legge e l'imprevedibile e improvvisa insorgenza di una situazione di oggettiva mancanza di liquidità al momento dell'adempimento dell'obbligazione tributaria.

Leggi dopo

Non si può riqualificare come cessione di ramo d'azienda un'operazione che ne prevede il conferimento

19 Febbraio 2019 | di Fabio Gallio

CTP Milano

Cessione ramo d'azienda

Con la sentenza del 4 ottobre 2018, n. 4159, la Commissione Tributaria Provinciale di Milano ha sancito che l'Agenzia delle Entrate non può richiedere ai contribuenti un'imposta di registro diversa da quella applicata agli atti, facendo riferimento agli effetti economici delle operazioni, anziché alla loro natura giuridica.

Leggi dopo

In nome dei principi di collaborazione e buona fede è valida l'istanza di rimborso presentata all'ufficio incompetente

14 Febbraio 2019 | di Aldo Natalini

Cass. civ., sez. trib.

Affidamento e buona fede del contribuente

La presentazione dell'istanza di rimborso delle imposte ad un organo diverso da quello tenuto a provvedere costituisce atto idoneo ad impedire la decadenza del contribuente dal diritto al rimborso ed a determinare la formazione del silenzio-rifiuto...

Leggi dopo

“Esterovestizione”: tra riparto dell'onere probatorio e presunzione favorevole al Fisco

13 Febbraio 2019 | di Rosaria Giordano

Cass. civ., sez. VI-T

Esterovestizione

L'art. 73 del d.P.R. n. 917/1986 pone, in presenza di determinati indici, una presunzione di “esterovestizione” di società ed enti in favore del Fisco che resta, peraltro, onerato della relativa prova.

Leggi dopo

Trasferimento infraquinquennale di una quota dell'immobile, la revoca dell'agevolazione prima casa è parziale

06 Febbraio 2019 | di Antonio Scalera

Cass. Civ., sez. VI-T

Prima casa

In caso di all'alienazione entro il quinquennio dall'atto di acquisto di una quota dell'immobile, la decadenza dal beneficio “prima casa” incide unicamente sulla parte dell'immobile oggetto di alienazione e, dunque, opera nei limiti dell'importo del valore della quota alienata.

Leggi dopo

Ricorso cartaceo, costituzione telematica inammissibile

05 Febbraio 2019 | di Enzo Di Giacomo

Processo telematico

Se il ricorso tributario è stato introdotto in forma cartacea, la costituzione in giudizio sia delle parti ricorrenti che delle parti resistenti deve avvenire in forma cartacea. È il ricorrente, infatti, che deve decidere se introdurre per tutto il giudizio tributario le modalità cartacee o telematiche e non la parte resistente.

Leggi dopo

I presupposti per l'ammissibilità di un accertamento integrativo

04 Febbraio 2019 | di Daniela Mendola

Cass. Civ., sez. trib.

Accertamento integrativo

Non sussiste un rapporto di interdipendenza funzionale nell'esercizio del potere di verifica dell'Amministrazione Finanziaria tra il cd. controllo automatico, ex art. 36-bis, d.P.R. n. 600/1973 ed il cd. controllo sostanziale, ex art. 43, comma 3, d.P.R. n. 600/1973, operato sulle dichiarazioni dei redditi presentate dai contribuenti, trattandosi di due tipologie “autonome” di determinazione dell'imposizione fiscale.

Leggi dopo

Revoca agevolazione prima casa: non è necessaria l'emissione preventiva di un avviso di accertamento

29 Gennaio 2019 | di Ignazio Gennaro

CTR Lombardia, Milano,

Prima casa

Nell'ipotesi di revoca delle agevolazioni per acquisto di prima casa, il cui venditore sia un soggetto IVA, legittimamente l'Amministrazione finanziaria emette avviso di liquidazione per l'imposta in parola e non un atto accertativo nei confronti del contribuente-acquirente. In tale fattispecie, infatti, non si è in presenza di un accertamento di maggior reddito in capo al contribuente bensì ad una mera rideterminazione degli effetti fiscali dell'atto di compravendita e quindi ad un ricalcalo e nuova liquidazione dell'imposta d'atto dovuta.

Leggi dopo

Deducibili i costi di regia sostenuti dalla capogruppo per servizi di marketing se supportati da contratto

25 Gennaio 2019 | di Francesco Brandi

Cass. civ., sez. trib.,

Società controllate e collegate

Sono deducibili i costi di regia, per servizi di marketing e pubblicità, da parte della società italiana che si avvale dei servizi di un'azienda estera facente parte dello stesso gruppo.

Leggi dopo

Pagine