Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Ricostruzione induttiva del reddito imponibile

28 Maggio 2020 | di Giuseppe Durante

Cass. Civ., 16 marzo 2020, n. 7290

Accertamento induttivo

In caso di ricostruzione induttiva del reddito è ammesso il calcolo della percentuale di ricarico stabilita dall'esercente prendendo in considerazione solo un campione significativo di merci attraverso cui l'Ufficio può applicare la media semplice e non quella ponderata. Inoltre, l'inattendibilità complessiva delle scritture contabile determinata da omissione, falsità, incertezza nella loro tenuta legittima l'ufficio impositore all'accertamento induttivo del reddito imponibile fondato su presunzioni anche prive dei requisiti di gravità, precisione e concordanza.

Leggi dopo

Lista Falciani e onere della prova: quando la palla passa al contribuente

21 Maggio 2020 | di Giancarlo Marzo, Irene Barbieri

Cassazione civ.

Omessa dichiarazione

L'Amministrazione Finanziaria rimane legittimata a contestare l'omessa dichiarazione di attività finanziarie detenute in Paesi a regime fiscale privilegiato sulla sola base dei dati riportati nella cd. Lista Falciani, senza necessità che ricorrano ulteriori elementi a supporto. Ciò in quanto anche un unico indizio può risultare di per sé idoneo a fondare la pretesa erariale, purché dotato dei requisiti di gravità, precisione e concordanza.

Leggi dopo

Contraddittorio endoprocedimentale: tra obbligo di attivazione e prove del contribuente

18 Maggio 2020 | di Daniela Mendola

CT II° Trento

Contraddittorio

Sussiste l'obbligo di attivare il contraddittorio endoprocedimentale per gli accertamenti aventi ad oggetto i tributi armonizzati, purché il contribuente provi le ragioni che avrebbe potuto addurre in sede di confronto.

Leggi dopo

Illegittima l'ipoteca su fondo patrimoniale per debiti tributari scaturenti da una partecipazione societaria

13 Maggio 2020 | di Francesco Brandi

Cass. civ., sez. trib.,

Misure cautelari

L'Agenzia delle Entrate e Riscossione non può iscrivere ipoteca sui beni del fondo patrimoniale se il debito del contribuente deriva dalla sua partecipazione societaria e non è stato contratto per soddisfare i bisogni della famiglia.

Leggi dopo

Sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte: integra il reato anche il trasferimento all'estero di fondi

08 Maggio 2020 | di Luigi Giordano

Cass. pen.,

Evasione fiscale

Il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, previsto dall'art. 11 d.lgs. 10 marzo 2000, n. 74, è configurabile anche quando l'attività fraudolenta, finalizzata a sottrarre al pagamento debiti tributari relativi alle imposte sui redditi o sul valore aggiunto ovvero ad interessi o sanzioni relativi a dette imposte...

Leggi dopo

In caso di risoluzione del contratto, la società di leasing deve pagare l’IMU, anche se l’utilizzatore non riconsegna il bene

30 Aprile 2020 | di Antonio Scalera

Cass. Civ., Sez. Trib.

IMU

Con la risoluzione del contratto di leasing, la soggettività passiva ai fini dell’IMU si determina in capo alla società di leasing, anche se essa non ha ancora acquisito la materiale disponibilità del bene per mancata riconsegna da parte dell'utilizzatore.

Leggi dopo

TARSU E TARI: bed & breakfast e alberghi accomunati dalla stessa tariffa

28 Aprile 2020 | di Giuseppe Durante

Cass. Civ, sez. trib.

Tari

Rientra nel potere impositivo dei Comuni determinare la tariffa della TARSU relativa ad un immobile, non prendendo in considerazione la sua destinazione d'uso bensì l'attività economica o professionale effettivamente esercitata al suo interno.

Leggi dopo

Reati tributari: ammesso il sequestro dell'abitazione a titolo principale del contribuente infedele

21 Aprile 2020 | di Ciro Santoriello

Cass. pen.

Prima casa

Il limite alla pignorabilità fissato dal comma 1, lettera a), dell'art. 76 d.P.R. n. 602 del 1973 si riferisce solo alle espropriazioni da parte del Fisco e non a quelle promosse da altre categorie di creditori ed inoltre non riguarda la "prima casa", ma "l'unico immobile di proprietà del debitore

Leggi dopo

Sul riparto dell'onere probatorio in materia di contributi consortili

16 Aprile 2020 | di Rosaria Giordano

Cass. civ., sez. trib.

Consorzi e società consortili

In tema di contributi consortili, quando la cartella esattoriale emessa per la loro riscossione sia motivata facendo riferimento ad un piano di classifica approvato dalla competente autorità regionale, il contribuente, anche in assenza di contestazione di tale piano in sede di impugnazione della cartella o di sua mancata impugnazione innanzi al giudice amministrativo, è sempre ammesso a contestare in giudizio la sussistenza del beneficio fondiario o i criteri con cui il Consorzio...

Leggi dopo

La questione della natura delle Sezioni staccate delle Commissioni Tributarie Regionali

14 Aprile 2020 | di Mario Cavallaro

Consiglio di Stato

Giurisdizione e competenza

Il rapporto tra sede e sezione staccata non è di vera e propria competenza e lo spostamento, con criteri oggettivi, di una generalità di fascicoli dalla sezione staccata alla sede o viceversa non determina alcuna lesione al principio del giudice naturale previsto dall'art. 25 Cost...

Leggi dopo

Pagine