Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Stabile organizzazione

Per individuare una stabile organizzazione l'accertamento dev'essere condotto soprattutto sul piano sostanziale

17 Settembre 2018 | di Francesco Spina

Cass. civ., sez. trib.

Stabile organizzazione

Al fine dell'individuazione di una stabile organizzazione di cui all'art. 162 d.P.R. n. 917/1986, l'accertamento deve essere condotto soprattutto sul piano sostanziale, essendo a tal fine necessaria una presenza che sia incardinata nel territorio dell'altro Stato contraente e dotata di una certa stabilità, una sede di affari, capace, anche solo in via potenziale, di produrre reddito, un'attività autonoma rispetto a quella svolta dalla casa madre.

Leggi dopo

Cessione di stabile organizzazione: “comparabilità” della disciplina e motivi di “interesse generale” alla base del trattamento delle perdite

12 Febbraio 2016 | di Stefano Mazzocchi

CGUE, Sez. III

Stabile organizzazione

Nella sentenza in commento, la Corte di Giustizia chiarisce che in presenza di determinate condizioni, in caso di cessione - da parte di una società residente - di una stabile organizzazione situata in un altro Stato membro ad una società non residente appartenente allo stesso gruppo della prima società, i singoli Stati possono prevedere che le perdite dedotte in precedenza e relative alla stabile organizzazione ceduta siano reintegrate nel risultato fiscale della cedente.

Leggi dopo