Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Dirigenti illegittimi: necessario il giudicato amministrativo per far valere gli effetti dell’illegittimità costituzionale

28 Gennaio 2016 | di La Redazione

CTP Messina

Avviso di accertamento

Con riferimento all’eccezione del vizio di sottoscrizione dell’atto impositivo firmato dai c.d. dirigenti decaduti alla luce della nota pronuncia della Corte Cost. n. 37/2015 – che ha tacciato di incostituzionalità l’art. 8, comma 24, D.L. 2 marzo 2012, n. 16 per violazione delle regole sui pubblici concorsi – occorre precisare che la menzionata sentenza della Consulta produce effetti vizianti e non caducanti.

Leggi dopo

Accertamenti ‘a tavolino’ e contraddittorio: necessario il vaglio della Corte Costituzionale

21 Gennaio 2016 | di La Redazione

CTR Toscana

Contraddittorio

Il processo tributario si caratterizza per la sostanziale assenza di una fase istruttoria o di raccolta delle prove da parte di un giudice terzo, o comunque in contraddittorio: di fatto l’istruttoria fiscale è affidata quasi esclusivamente all’Amministrazione finanziaria.

Leggi dopo

Avviso d’accertamento, irrilevante la consapevolezza del firmatario

19 Gennaio 2016 | di La Redazione

CTP Modena

Avviso di accertamento

In tema di sottoscrizione dell’avviso di accertamento da parte di soggetto privo del relativo potere, a nulla rileva la consapevolezza del firmatario circa il contenuto dell’atto medesimo.

Leggi dopo

Istanza di rimborso, inammissibile se presentata post adempimento

15 Gennaio 2016 | di La Redazione

CTR Sicilia

Giudizio di primo grado

Il potere di impugnazione non esercitato dal contribuente avverso l'iscrizione a ruolo della tassa smaltimento rifiuti solidi urbani non è recuperabile se la condotta del contribuente ha determinato il consolidamento della pretesa creditoria.

Leggi dopo

Detrazioni per ristrutturazioni edilizie e termini per la comunicazione all'Agenzia

14 Gennaio 2016 | di La Redazione

CT II° Bolzano

Detrazioni per ristrutturazioni edilizie

Una parte delle spese sostenute per lavori di ristrutturazione può essere detratta...

Leggi dopo

In mancanza di elementi di stima l'avviamento è determinato dalle parti contrattuali

11 Gennaio 2016 | di La Redazione

CTP Modena

Affitto d’azienda

Ai fini della determinazione del giusto imponibile, in assenza di minimi elementi o argomenti idonei a permettere la stima, in sede giudiziale, di una congrua misura dell'avviamento del ramo di azienda affittato ...

Leggi dopo

Aiuti di stato: illegittimità del recupero per violazione del principio di affidamento

08 Gennaio 2016 | di La Redazione

CTP Messina

Affidamento e buona fede del contribuente

Secondo la costante giurisprudenza europea il principio del legittimo affidamento non rileva nella materia degli aiuti di Stato, quando l’operatore diligente è in grado di conoscere l’incompatibilità dell’aiuto con il diritto comunitario. Deve tuttavia ritenersi ...

Leggi dopo

Limiti all’efficacia probatoria della ristrettezza della base azionaria

04 Gennaio 2016 | di La Redazione

CTP Palermo

Società di capitali

In tema di accertamento degli utili extrabilancio delle società di capitali a ristretta base azionaria, molto frequentemente gli accertamenti disposti nei confronti della società sono seguiti da accertamenti sui soci delle stesse, sulla scorta della consolidata presunzione semplice per cui il maggior reddito accertato si presume distribuito successivamente fra i soci, salvo prova contraria.

Leggi dopo

Plusvalenze da cessione d'azienda: determinante il valore di avviamento

23 Dicembre 2015 | di La Redazione

CTR Marche, Ancona

Imposta di registro

A seguito del trasferimento di un’azienda e dovendo accertarne le plusvalenze patrimoniali, è vincolante per l’Amministrazione il valore dell’avviamento resosi definitivo ai fini dell’imposta di registro.

Leggi dopo

Abitazione secondaria e presunzione legale di maggior reddito

22 Dicembre 2015 | di La Redazione

CTR Lombardia, Milano

Accertamento sintetico

Ai fini dell’accertamento sintetico fondato su presunzioni (art. 38, co. 5, D.P.R. 600/73) ovvero da redditometro (art. 38, co. 4), la disponibilità di beni indici di capacità contributiva rappresenta una presunzione di redditi da qualificarsi come “legale” ai sensi dell’art. 2728 c.c.

Leggi dopo

Pagine