PTT
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Cartella notificata tramite PEC: la validità è data dal formato “.p7m”

02 Agosto 2018 | di La Redazione

CTP Vicenza

PEC

La notifica, tramite PEC, della cartella di pagamento in formato “.pdf” senza l’estensione “.p7m” non è valida ...

Leggi dopo
News News

Inesistente la notifica via PEC se non ancora vigente il PTT – Pronunce discordanti

31 Luglio 2018 | di Aurelio Parente

CTP Caltanissetta

Processo telematico

La CTP di Caltanissetta con la sentenza n. 417, entrando in contrasto con decisioni di altre Commissioni Tributarie, considera inesistente la notifica del ricorso effettuata all’avvocato di controparte a mezzo Posta Elettronica Certificata in assenza di vigenza della modalità telematica nel processo tributario per l’ambito regionale di competenza.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Cartelle via PEC: la notifica è valida solo se il file ha estensione “.p7m”

31 Luglio 2018 | di La Redazione

CTR Sicilia, Palermo

PEC

In materia di cartelle esattoriali, la notifica via PEC non è valida se avviene tramite messaggio di posta elettronica certificata contenente il file della cartella con estensione “.pdf” anziché “.p7m”, atteso che non solo l’integrità e l’immodificabilità ...

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

È inesistente la notifica del ricorso tramite PEC effettuata in assenza della disciplina normativa

09 Luglio 2018 | di La Redazione

CTP Caltanissetta

PEC

È inesistente la notifica del ricorso introduttivo effettuata tramite PEC effettuata prima dell’entrata in vigore del DM. 15 dicembre 2016, il quale ha stabilito l’avvio del PTT in via sperimentale anche per le commissioni tributarie provinciali e regionali della Sicilia...

Leggi dopo
Focus Focus

La (non) applicabilità al PTT degli orari per le notifiche in proprio. La notifica nell'ultimo giorno

02 Luglio 2018 | di Marco Ligrani

Processo telematico

La Corte di Cassazione è tornata a occuparsi degli orari delle notifiche telematiche in ambito civile, stabilendo che l'invio della p.e.c. al di fuori degli orari previsti dall'articolo 147 del c.p.c., ossia dopo le 21, si intende perfezionato il giorno successivo. La questione non è di poco conto, ove la notifica avvenga l'ultimo giorno utile: per questa ragione, la Corte ha dichiarato inammissibile un ricorso perché tardivo, in quanto notificato oltre il termine di legge, previsto a pena di decadenza. Occorre, a questo punto, domandarsi se il principio stabilito in ambito civile sia applicabile anche al rito tributario telematico, ove, infatti, la notifica del ricorso (e dell'appello) soggiace a una disciplina speciale. La questione, che da un punto di vista pratico riguarda solo l'ipotesi di notifica nell'ultimo giorno utile, consente di approfondire la natura della notifica tributaria telematica, rispetto alla corrispondente in ambito civile.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Tutte inammissibili le vecchie impugnazioni se notificate via PEC

22 Giugno 2018 | di Marisa Abbatantuoni

Cass. civ.

Processo telematico

La Suprema Corte torna a pronunciarsi sulla discussa vicenda degli atti d'impugnazione notificati utilizzando la posta elettronica certificata e ciò antecedentemente l'entrata in vigore del processo tributario telematico. Con la decisione in commento, il Collegio conferma il precedente orientamento riguardo la giuridica inesistenza della notifica dell'atto di appello o del ricorso effettuata, con modalità telematica, in una data antecedente l'entrata in vigore del PTT per la regione Abruzzo.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

È inesistente l’atto cartaceo con indicazione del nominativo del funzionario “a stampa” ma privo della firma autografa

05 Giugno 2018 | di La Redazione

CTP Treviso

PEC

L’atto cartaceo notificato in via ordinaria il quale rechi la stampigliatura “firmato digitalmente” senza recare, però, alcuna sottoscrizione in originale, è giuridicamente inesistente o, comunque, illegittimo in quanto la possibilità di sostituire la “firma autografa”...

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Notifica PEC: la prova è data dalle copie analogiche delle ricevute di accettazione e consegna

31 Maggio 2018 | di La Redazione

CTP Crotone

PEC

La notifica a mezzo posta elettronica certificata delle cartelle esattoriali, non si esaurisce con l’invio telematico dell’atto, ma si perfeziona con la consegna informatica del plico nella casella di posta elettronica del destinatario e la prova di tale...

Leggi dopo
News News

Sguardo su PTT: tavolo di lavoro tra ODCEC Milano e Commissioni Tributarie

29 Maggio 2018 | di La Redazione

Processo telematico

È stato istituito un tavolo di lavoro tra ODCEC Milano e le Commissioni Tributarie Regionale e Provinciale di Milano per analizzare le criticità del PTT ed avanzare proposte migliorative al MEF, gestore della piattaforma SIGIT.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

PT sempre più telematico: valida la costituzione in giudizio tramite S.I.G.I.T. anche se il ricorso è tradizionale

21 Maggio 2018 | di Laura Cadelano, Maria Prisco

CTP Padova

Processo telematico

È legittima la costituzione in giudizio con modalità telematiche da parte dell'Amministrazione finanziaria nonostante il ricorrente abbia depositato il ricorso in via cartacea. Le modalità di notifica e deposito del ricorso prescelte dal ricorrente non vincolano l'altra parte, quella resistente, che può liberamente optare per la nuova modalità telematica di costituzione in giudizio.

Leggi dopo

Pagine