Bussola

Trasparenza fiscale

Sommario

Inquadramento | Trasparenza fiscale delle società di capitali | Trasparenza fiscale delle società a ristretta base societaria | Scritture in partita doppia | Riferimenti |

 

Dal processo di riforma del sistema fiscale italiano, grazie al quale con l’emanazione del D.Lgs. n. 344 del 12.12.2003, nasce l’IRES, e, con lo scopo di armonizzare il nostro sistema fiscale con quello degli altri paesi industrializzati, viene introdotto il regime della trasparenza fiscale per le società di capitali di cui agli articoli 115 e 116 del Tuir. Esso rappresenta un meccanismo in base al quale il reddito complessivo, prodotto dalla società partecipata, viene attribuito direttamente a ciascun socio proporzionalmente alla percentuale di partecipazione agli utili, e, indipendentemente dalla loro effettiva percezione. Questo istituto ricalca il sistema di tassazione previsto per le società di persone con la differenza che, per le società di capitali, esso rappresenta un regime opzionale e alternativo a quello usuale. Possono essere individuate due forme di trasparenza fiscale sulla base dei soggetti che compongono il gruppo: società di capitali partecipate da altre società di capitali e società a responsabilità limitata, o società cooperative, partecipate da persone fisiche (trasparenza fiscale delle società a ristretta base societaria).   In caso di opzione per il regime della trasparenza fiscale, non viene ripartito fra i soci soltanto il reddito complessivo, ma anche...

Leggi dopo