Bussola

Scudo fiscale

Sommario

Inquadramento | Scudo fiscale 2001 | Oggetto | Soggetti legittimati | La "dichiarazione riservata" | Il costo dell’emersione | I benefici | Scudo-ter (2009) | Le maggiori novità introdotte dalla riforma | Scudo fiscale e Voluntary disclosure | Riferimenti |

 

La prima versione dello scudo fiscale è stata introdotta dal D.L. 25 settembre 2001, n. 350, convertito in Legge n. 409 del 23 novembre 2001, che prevedeva inizialmente la scadenza del 28 febbraio 2002 come termine ultimo per la presentazione della dichiarazione riservata alla banca o ad altro intermediario autorizzato (dal 1° novembre 2001). Tale scadenza è stata poi prorogata al 15 maggio 2002 dall’art. 1, comma 1, del D.L. 22 febbraio 2002, n. 12 convertito in legge n. 73 del 23 aprile 2002.   Successivamente, dopo circa sette anni, con l’art. 13-bis del Decreto Legge n. 78 del 1° Luglio 2009, convertito con modifiche con Legge n. 102 del 3 Agosto 2009, è stato reintrodotto il nuovo scudo fiscale, al quale è stata assegnata la denominazione di “scudo-ter”.  

Leggi dopo