Bussola

Parti processuali

18 Marzo 2017 |

Sommario

Inquadramento | La nozione di parte processuale | Il ricorrente | La legittimazione processuale della parte pubblica | L’ obbligo di assistenza tecnica | Pluralità di parti destinatarie di un medesimo atto: litisconsorzio, intervento e ricorso collettivo | Pluralità di parti destinatarie legate da un rapporto comune inscindibile: litisconsorzio necessario | Pluralità di parti destinatarie di diversi atti: ricorso cumulativo | Effetti del giudicato nelle ipotesi di pluralità di soggetti passivi | Riferimenti |

 

  Secondo le disposizioni citate, sono parti nel processo tributario da un lato il ricorrente e dall’altro, secondo una prima lettura, l’ufficio che ha emanato l’atto impugnato ovvero che non ha emanato l’atto richiesto (art. 10). Tranne che nelle ipotesi di lite dal valore minimo le parti diverse dalle Agenzie o dagli enti locali devono essere assistite in giudizio da un difensore abilitato (art. 12). Anche al processo tributario si applicano gli istituti della continenza e della connessione, con la possibilità di provvedimenti di riunione dei procedimenti già instaurati anche tra parti diverse (art. 29); è possibile la presentazione di ricorso collettivo, con il quale più parti impugnano il medesimo atto, e, seppur sul tema sussistono alcuni dubbi, di ricorso cumulativo, ossia di un unico ricorso tramite il quale più parti impugnano atti diversi.
Sono anche regolate le ipotesi di intervento volontario o di litisconsorzio facoltativo, così come quelle di litisconsorzio necessario, nei procedimenti in cui l’oggetto del ricorso riguardi inscindibilmente più soggetti e la controversia non possa essere decisa limitatamente ad alcuni di essi (art. 14). Nel caso di pluralità di soggetti destinatari degli effetti dell’atto tributario, infine, trovano spazio le regole dettate in...

Leggi dopo