Bussola

Imposte dirette

Sommario

Inquadramento | Elementi costitutivi | Imposte dirette | Riferimenti |

 

Quando si parla di imposte dirette, emerge la necessità di esporre i concetti di massima che aiutano a comprendere le differenze che intercorrono tra:  imposte, intese come prelievo coattivo di ricchezza finalizzato a mantenere e soddisfare i bisogni pubblici; tasse, intese come corrispettivo dovuto dal cittadino alla Pubblica Amministrazione in ragione di un servizio o di un bene a lui fornito dall’ente stesso; contributi, intesi come prelievo coattivo finalizzato all’esecuzione di un’opera pubblica, la cui realizzazione, recherà al soggetto passivo un beneficio diretto o indiretto. Ecco identificati gli elementi costitutivi delle imposte: presupposto; soggetto passivo; base imponibile; aliquota; classificazioni e distinzioni tra imposte dirette ed indirette, personali e reali, erariali e locali. Per imposta dunque si intende un prelievo coattivo di ricchezza privata ad opera dello Stato o di altro ente locale, finalizzato a mantenere e soddisfare i bisogni pubblici. La prestazione richiesta al cittadino non è pertanto direttamente collegata ad una controprestazione dell’ente ma, finanzia genericamente una serie di beni e servizi che la Pubblica amministrazione mette a disposizione della collettività. Presupposto dell’imposta è ovviamente il “possesso di un reddito” cui viene...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >