Bussola

Fideiussione

25 Luglio 2016 |

Sommario

Inquadramento | Inquadramento | Tipologie di fideiussioni | Principali caratteristiche | Altre tipologie di fidejussione | Imposta di registro degli atti di garanzia, reale o personale formati per corrispondenza | Difesa contro fideiussioni false | Decreto Banche | Riferimenti |

 

La fidejussione può essere definita come un negozio giuridico (contratto) mediante il quale un soggetto, detto fideiussore, si impegna a garantire, come in effetti garantisce, un’obbligazione del debitore nei confronti del creditore. Trattasi di un contratto accessorio rispetto all’obbligazione principale e può essere stipulato anche, come recita l’articolo 1936 comma 2 del codice civile, all’insaputa del creditore. Tale istituto è stato mutuato  dal diritto romano in cui era conosciuto come fideiussio, ovvero un tipico modello di garanzia personale consistente in una promessa assunta che rendeva solidale l’obbligazione in qualunque caso tra debitore e garante. La fideiussione può essere: specifica oppure omnibus nel primo caso il fideiussore garantisce al  creditore esclusivamente determinate obbligazioni del debitore, mentre in quella omnibus garantirà al creditore tutte le obbligazioni del debitore. Come già precedentemente accennato, si sottolinea che l’obbligazione del fideiussore ha mero carattere accessorio, esistendo unicamente nei limiti dell’obbligazione principale garantita.
Tale concetto viene espresso sia nell’articolo 1939 del codice civile che sancisce il principio secondo il quale la fidejussione è valida solo se lo è  l’obbligazione principale, sia dall’...

Leggi dopo