Bussola

Depositi IVA

31 Marzo 2017 |

Sommario

Inquadramento | Definizione | Operazioni effettuate senza il pagamento dell’IVA | Soggetti abilitati | Aspetti procedurali | Depositi IVA e immissione in libera pratica | Depositi IVA e plafond | Le novità del Decreto Fiscale 2016 | Estrazione di beni extra UE immessi in libera pratica dal 1° aprile 2017 (D.M. 23 febbraio 2017) | I documenti di prassi | Le sentenze in materia | Riferimenti |

 

I depositi fiscali IVA sono stati previsti per la prima volta con D.L. 331/1993, convertito con modifiche con nella L. 427/1993, e sono stati resi operativi con il D.M. 20.10.1997 n. 419. Essi permettono di custodire e sottoporre a lavorazione beni nazionali e comunitari, a condizione che gli stessi non siano destinati alla vendita al dettaglio, senza il pagamento dell’IVA e all’interno dei depositi stessi. L’IVA verrà assolta dall’acquirente finale al momento dell’immissione in consumo dei beni in Italia.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >