Bussola

Deduzioni IRAP da IRES

Sommario

Inquadramento | Presupposti | Deduzione forfetaria per interessi passivi | Deduzione analitica per spese per il personale | La deduzione in UNICO | Requisiti soggettivi | Deduzione integrale del costo del lavoro a tempo indeterminato | Riferimenti |

 

Sia per le imprese che per gli artisti e professionisti, l’IRAP è deducibile parzialmente solo nel caso in cui si sostengano spese per il personale dipendente o assimilato e/o spese per interessi passivi. La prima tipologia di spese dà diritto ad una deduzione analitica mentre la seconda ad una deduzione forfetaria. La Legge di Stabilità 2015 ha inoltre previsto per le società di capitali, persone, imprese individuali, enti commerciali, banche, assicurazioni, altri enti finanziari, esercenti arti e professioni e produttori agricoli, la possibilità di dedurre dal reddito complessivo ai fini IRAP anche la differenza tra il costo complessivo per il personale dipendente a tempo indeterminato e le deduzioni spettanti ai sensi dell’art. 11 commi 1 lett a), 1bis, 4bis 1, 4 quater D.Lgs. 446/1997, limitando la deducibilità dall’IRPEF ed IRES della quota di IRAP, al costo del lavoro a tempo determinato, o comunque indeducibile ai fini della determinazione dell’imposta sul reddito delle attività produttive.
Al fine di non creare disparità con le società che non impiegano dipendenti, a quest’ultimi, è stata riconosciuto un credito d’imposta pari al 10% dell’imposta lorda, compensabile sia verticalmente che orizzontalmente.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >